Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Come noto, i diritti d’uso assentiti, ex art.1 comma 1 della determina ministeriale, accordano l’utilizzo delle frequenze “per la radiodiffusione televisiva in tecnica digitale DVB-T”.
I predetti diritti d’uso sono conformati alla disciplina ad essi applicabili, ed in particolare agli artt. 14, 14 bis e 14 ter del D. Lgs. 259/2003 e ss. mm. e ii., nonché all’insieme dei vincoli radioelettrici che devono essere rispettati dall’operatore. L’assegnazione di tali diritti d’uso avvenuta prima del 30/06/2012 con durata di 20 anni, reca (...)
Una fotografia della situazione attuale, considerato lo sconvolgimento proprietario che riguarda i più grandi nomi dell’editoria italiana.
Il banchiere ed editore che ha lanciato il fondo d’investimento Mediawan, svela il segreto per il successo dei giornali al mensile IL.

Maurizio Carta, direttore di Cinquestelle Sardegna (Teleregione), è morto ad Olbia il 19 maggio a soli 53 anni per un male incurabile.

La questione banda 700 MHz è sempre più accesa, anche se i broadcaster potrebbero appoggiare e investire in opportunità come l’LTE broadcast come stanno facendo operatori esteri; a far paura, probabilmente, è il fatto che la rinuncia al "ferro" possa spingere le emittenti a giocare soltanto su un campo nel quale non sempre eccellono: i contenuti.
Gli inserzionisti pubblicitari inglesi chiedono alle agenzie di conoscere gli effetti dei propri investimenti attraverso l’inserimento di un ulteriore soggetto esterno alla filiera; per le agenzie negativi gli interventi di terzi.
Mercoledì scorso è stato presentato a Roma, al Cda Rai, il nuovo piano del canale sportivo trainato da Gabriele Romagnoli. Di cambiamenti ce ne sono stati, e di un certo spessore.
Bruxelles discute sulla possibilità di tassare i contenuti degli ott trasmessi in Europa e imporre percentuali di contenuti locali proseguendo così nella sua politica anti-ott; nel frattempo, Netflix inizia a competere nell’ambito talk e Amazon si prepara a portare il suo servizio on demand in Francia.
Il Ministero dello Sviluppo Economico continua la pubblicazione delle FAQ a riguardo del bando per i fornitori di servizi di media audiovisivi.
Secondo Rai Pubblicità la raccolta pubblicitaria nel 2016 registrerà una crescita del 6%, attestandosi a quota 700 milioni. Tutto pronto per i grandi eventi dell’anno: dalle Olimpiadi agli Europei.
Come si scrive per i media? Come si fa a scrivere un articolo che catturi subito l’attenzione del lettore, utilizzando un linguaggio accurato e grammaticalmente corretto? Qual è l’incipit più adeguato?
Persidera, società partecipata al 70% da Telecom Italia e al 30% dal Gruppo L’Espresso, ha portato a casa nel 2015 ricavi per 10 mln di euro. Ma a breve potrebbe perdere un cliente che vale il 7% della capacità trasmissiva totale.
In un’intervista a Les Echos Vincent Bolloré delinea le idee per salvare le pay tv di Vivendi; interrogato sulle voci riguardanti un’unione con Havas il tycoon non esclude questa possibilità.
Come noto, a mente delle norme ITU-R, perché esista un’interferenza occorre che il segnale interferito abbia un c.e.m. utile, non potendo in caso contrario rivendicare protezione, atteso che il territorio esaminato non rientrerebbe nella “area di copertura”.
I possessori dell’iPhone da tempo lamentano l’impossibilità di ascoltare dal loro melafonino la radio FM (allo stato la piattaforma distributiva dei programmi radiofonici più utilizzata in tutto il mondo, con una penetrazione assolutamente imparagonabile a quella di altri carrier).
A livello europeo, il digitale terrestre costituisce la piattaforma di riferimento del mercato televisivo, sia dal punto di vista della domanda che dell’offerta.
Dopo la cessione del gruppo Banzai della divisione media a Mondadori (fatta eccezione per il Post e Giornalettismo) la compagnia di Paolo Ainio torna a concentrarsi solo sull’e-commerce lasciando il mercato pubblicitario.
Pubblicità. Continua la ripresa del settore in quasi tutti i segmenti: +2,3% del mercato pubblicitario nel primo trimestre 2016; continua il crollo di quotidiani e periodici ma crescono tv e radio; bene anche il comparto web, anche se oligopolio di social e search engine.
Pubblicata da Blogmeter la Top Brands di aprile, classifica dei brand più influenti su Facebook e Twitter e focalizzata sul mondo delle radio. La più performante sul social di Zuckerberg è Radio Maria: l’emittente cattolica supera i 50 post giornalieri conquistando la vetta della classifica sia per numero di interazioni che nuovi fan.
Il Ministero dello Sviluppo Economico continua la pubblicazione delle FAQ a riguardo del bando per i fornitori di servizi di media audiovisivi.
Con una miscela di repliche e film azzeccati, la nuova direzione Salini sembra aver prodotto un buon palinsesto per La7d: gli ascolti sono cresciuti del 25%, con un grosso impatto sullo share complessivo del network.
Nel mese di aprile Tv8 si attesta all’1,41% di share nelle 24 ore. In calo Rai 2 e Italia uno; si interrompe la crescita di Discovery.
Ufficializzata la cessione di Banzai Media Holding a Mondadori per 45 mln; in ballo 24 mln di ricavi e 17 di utenti unici sui suoi portali online.
Sono disponibili sul sito del Ministero le linee guida e i moduli, sia in italiano che in inglese, per la richiesta dell'uso temporaneo delle frequenze per impianti radio.
Presentata martedì la nuova offerta pubblica di scambio, con la quale Cairo riduce la richiesta iniziale sino al 35% più un’azione per ottenere il controllo di fatto di Rcs.
Di concerto con la struttura di competenze a più livelli Consultmedia (collegata a questo periodico), pubblichiamo una serie di informazioni a seguito di chiarimenti espressi dal Ministero dello Sviluppo Economico a riguardo del bando per le graduatorie degli operatori di rete locale relativamente alle nuove frequenze coordinate attribuite all’Italia, cioè non interferenti con i paesi confinanti.
Di concerto con la struttura di competenze a più livelli Consultmedia (collegata a questo periodico), pubblichiamo una serie di informazioni a seguito di chiarimenti espressi dal Ministero dello Sviluppo Economico a riguardo del bando relativo alla procedura finalizzata alla formazione delle graduatorie regionali dei fornitori di servizi di media audiovisivi che saranno utilizzate per l’individuazione dei soggetti che hanno diritto di essere trasportati sulle frequenze coordinate assegnate agli operatori di rete in ambito locale nelle regioni Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Toscana, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata, Calabria e Sardegna, in attuazione dell’art.6, commi 9-ter e 9-quater del suddetto decreto.
Il Consiglio di Amministrazione di Mediaset ha approvato il Resoconto intermedio di gestione del primo trimestre 2016. Pur in un quadro economico ancora non stabilizzato, Mediaset chiude un periodo che evidenzia risultati migliori rispetto ai primi tre mesi dell'esercizio 2015. Una crescita che riguarda ricavi, Ebit e utile netto.
Anche Radio San Donà lascia la FM: La sua unica frequenza (102.200 MHz ricevibile nei comuni di San Donà di Piave, Musile di Piave, Noventa di Piave, Ceggia, Fossalta di Piave, Eraclea, Jesolo) è stata ceduta a RTL 102.5 e dal 10 maggio le trasmissioni continueranno in streaming.
Il Ministero ha iniziato a pubblicare le prime risposte alle domande pervenute a seguito della pubblicazione del bando relativo alla procedura finalizzata alla formazione delle graduatorie regionali dei fornitori di servizi di media audiovisivi che saranno utilizzate per l’individuazione dei soggetti che hanno diritto di essere trasportati sulle frequenze coordinate assegnate agli operatori di rete in ambito locale nelle regioni Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Toscana, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata, Calabria e Sardegna, in attuazione dell’art.6 del D.L. n.145/2013 e successive modifiche.
Dopo il fallimento di GVEditore e GVPeriodici, le riviste di Guido Veneziani si ritrovano sul mercato con 40 giornalisti al seguito. Prezzo di partenza: 5,15 milioni di euro.
Il Tribunale di Napoli respinge la proposta di concordato preventivo di Tbs; sul mercato gli asset del gruppo, fra i quali l’appetibile lcn 20.
Le linee guida illustrano i criteri e le procedure sugli elementi maggiormente rilevanti della riforma, utili ai fini della successiva elaborazione del nuovo Regolamento che disciplinerà l’erogazione dei benefici statali a sostegno dell’emittenza televisiva e radiofonica locale.
Scritto a quattro mani dagli avvocati Francesco Saverio Orlando e Bruno Spagna Musso, il volume analizza le novità introdotte dal D.L. 132/2014, convertito dalla L. 162/2014, in tema di esecuzione forzata, che ha previsto l’obbligatorietà del processo esecutivo in forma interamente telematica.
La XIV edizione del Compendio di Diritto Pubblico, a cura di Federico Del Giudice, è aggiornato alle più recenti novità legislative e giurisprudenziali e si occupa di analizzare, in maniera sistematica, gli aspetti fondanti del nostro ordinamento, anche alla luce della riforma costituzionale che, dopo due anni di “navetta”, attende ormai l’ultimo passaggio in Parlamento e il probabile referendum costituzionale.
Il curatore fallimentare è figura di indispensabile utilità socio-giuridica che si occupa dell’amministrazione del fallito e del compimento di tutte le operazioni previste dalla procedura che, in determinati casi, è tenuto a svolgere personalmente e, quando si renda necessario (con l’autorizzazione del comitato dei creditori che vigila attivamente sul suo operato), in sinergia con il giudice delegato.
Il rilevante accumularsi delle importanti novelle e soprattutto l’allerta processuale innestata dal PAT (Processo Amministrativo Telematico) comportano l’esigenza di strumento compatto ed aggiornato, quale aspira ad essere questo codice minor, a cura di Alessandro e Diotima Pagano.
Il gruppo di Rupert Murdoch chiude il terzo trimestre con perdite per 131 milioni di euro a causa di un fatturato complessivo che cala del 7%. In positivo solo i servizi web in campo immobiliare.
Le norme analizzate all’interno di questo Codice, a cura di Massimiliano Di Pirro, sono sicuramente svariate: centro dell’opera è costituito dal commento alle norme del codice civile e del codice di rito, distribuite in parti diverse per comodità espositiva, ma strettamente connesse tra loro sul piano dei contenuti con molteplici rinvii interni.
Attraverso la Delibera in oggetto l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha disposto la “Estensione della pianificazione per il servizio di radiodiffusione sonora in tecnica digitale DAB+ nei bacini nn. 22, 28, 29, 30, 33, 34, 35 e 37 come definiti dalla Delibera n. 465/15/CONS”.
Nel primo trimestre 2016 il gruppo Cairo ha generato ricavi consolidati lordi, pari a Euro 63,7 milioni, confermano i valori del primo trimestre 2015 (Euro 64,1 milioni), mentre il il margine operativo lordo (EBITDA) ed il risultato operativo (EBIT) consolidati, pari ad Euro 3,5 milioni ed Euro 1,2 milioni, sono in forte crescita del 33,2% e del 56,5% rispetto al primo trimestre 2015 (rispettivamente Euro 2,6 milioni ed Euro 0,7 milioni).
Alcune indiscrezioni del settore suggeriscono che Google stia lavorando alla creazione di una piattaforma di streaming per alcuni canali via cavo, in controtendenza all’esaltazione per l’on demand; probabilmente, si tratta di un tentativo per ridurre la forte dipendenza di Google dalla pubblicità.
Ai sensi di quanto previsto dall’art. 6, comma 9-quinquies del decreto legge n.145/2013 e successive modifiche, il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato il bando relativo alla procedura finalizzata alla formazione delle graduatorie regionali dei fornitori di servizi di media audiovisivi che saranno utilizzate per l’individuazione dei soggetti che hanno diritto di essere trasportati sulle frequenze coordinate assegnate agli operatori di rete in ambito locale nelle regioni Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Toscana, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata, Calabria e Sardegna, in attuazione dell’art.6, commi 9-ter e 9-quater del suddetto decreto.
Il Consiglio di Amministrazione di EI Towers S.p.A. ha approvato il Resoconto intermedio di gestione del primo  trimestre 2016, che dichiara essere "in linea con la guidance comunicata al mercato e con i piani aziendali".
L’ennesimo bando per la formazione delle graduatorie dei fornitori di servizi di media audiovisivi in gran parte delle regioni italiane rischia di mettere nuovamente a dura prova un comparto che ormai da quasi dieci anni non riesce a trovare stabilità, introducendo (come se non bastasse) situazioni paradossali.
Nel 2014 denunciò che ignoti avevano ucciso e impiccato i suoi cani, ultima di una serie di intimidazioni subite. "Ora mi devono dare la scorta, ce la giochiamo con la mafia", diceva Giuseppe Maniaci, direttore della emittente tv di Partinico Telejato diventato famoso per le sue campagne contro i clan, non sapendo di essere intercettato e tentando di far passare come mafiosa una intimidazione legata a vicende private.
Dopo i primi due mesi chiusi in positivi, il mer­cato pubblicitario torna a flettere. È quanto ha cer­tificato Fcp-Assointernet, che a marzo ha registrato un -1,4% per il comparto, con Web a -6,2%, Mobile a +135,4%, Tablet a +25,2% e Smart Tv/Console a +8%.
Dopo i primi due mesi chiusi in positivi, il mer­cato pubblicitario torna a flettere. È quanto ha cer­tificato Fcp-Assointernet, che a marzo ha registrato un -1,4% per il comparto, con Web a -6,2%, Mobile a +135,4%, Tablet a +25,2% e Smart Tv/Console a +8%.
Il management di RCS MediaGroup ha sottoposto all’attenzione dell’assemblea dei soci (riunitasi la settimana scorsa per l’approvazione del bilancio 2015) un bouquet di dati che evidenziano nel primo trimestre di quest’anno andamenti migliori di quelli previsti all’avvio del piano industriale.
Non si riprende la pubblicità sulla carta stampata, che a marzo registra un ulteriore calo del -4,4%. Il bilancio mensile negativo emerge dai dati dell’Osservatorio Stampa Fcp relativi di marzo raffrontati con il corrispettivo 2015.
Scritto a quattro mani da Stefano Ambrosini, professore di Diritto commerciale e da Alberto Tron, dottore commercialista, il volume va a scandagliare in maniera approfondita i profili giuridici e aziendalistici delle analisi richieste a chi predispone i piani di ristrutturazione delle imprese e a chi è chiamato ad verificarne in maniera corretta la fattibilità, pena la propria responsabilità.
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha emanato in data 02/05/2016 i bandi per le graduatorie sia degli operatori di rete locale relativamente alle nuove frequenze coordinate attribuite all’Italia, cioè non interferenti con i paesi confinanti, sia dei fornitori di servizi media audiovisivi che potranno essere trasportati sui multiplex, a partire dalle regioni oggetto della cosiddetta “rottamazione delle frequenze”.
RDS punta a svilupparsi sia in termini di diffusione (diverse sono le acquisizioni FM registrate nelle ultime settimane) che dal punto di vista economico, societario e finanziario.
Il Tribunale di Roma con sentenza del 27 aprile 2016 ha condannato la piattaforma digitale statunitense Break.com per uso illecito dei programmi televisivi Mediaset.