Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Agenda digitale, Nieri (Mediaset) a governo: sia disciplinato adeguatamente Internet come medium, ma siano anche tutelati i broadcaster tv nazionali
 
"Il governo deve disegnare un sistema della comunicazione dove anche Internet sia inserito in un contesto giuridico rispettoso dei diritti umani e della concorrenza, difesa della proprietà intellettuale compresa".
E' questo il pensiero del membro del CdA e del Comitato esecutivo di Mediaset Gina Neri, secondo la quale, nell'era di internet, in un contesto sempre più internazionalizzato è indispensabile che il governo sappia difendere "i broadcaster che da soli, insieme a major e produttori indipendenti, continuano ad alimentare l’industria dei contenuti con investimenti rilevanti e capaci di difendere e promuovere la cultura europea". Mediaset, inoltre, chiede al nuovo governo di mantenere un ruolo primario nell’attuazione dell’Agenda digitale italiana ed europea. "Diffusione delle reti e tecnologia sono strumenti indispensabili per eliminare il digital divide, e contenuti originali disponibili per tutti sono il fine precipuo di una democrazia aperta e plurale", ha spiegato la Nieri in un'intervista sull'argomento a Prima Comunicazione. (E.G. per NL)
22/05/2013 09:19
 
NOTIZIE CORRELATE
Lo scorso 15 Marzo, durante la Conferenza stampa di Radiomediaset, il Ceo Paolo Salvaderi ha illustrato i risultati operativi del gruppo, mentre Pier Silvio Berlusconi – alla conclusione dell’incontro con i giornalisti - ha offerto spunti collaterali sulle vicende Mediaset: il contenzioso con Vivendi, l’acquisto del logical channel number 20 (argomenti già approfonditi in precedenti articoli), l’intoppo nei rapporti col giornalista Giuseppe Cruciani e l’affare Ei towers-RaiWay.
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Si è svolta oggi nella hall del palazzo di Largo Donegani 1 la conferenza stampa di RadioMediaset in cui sono stati presentati i risultati ottenuti nell’ultimo anno di attività del polo che comprende le emittenti di proprietà Radio 105, Virgin Radio (entrambe ex Finelco), R101 e la partnership con Radio Monte Carlo (che rimane di proprietà della famiglia Hazan, precedente editore delle radio Finelco).
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.
In un articolo pubblicato sul Guardian di ieri, 12 marzo, Tim Berners-Lee (foto), inventore del world wide web e fondatore del World Wide Web Consortium (W3C), cerca di descrivere l’attuale punto di evoluzione del più diffuso mezzo di comunicazione al mondo ed elenca tre problematiche, a suo avviso pressanti, per il futuro che lo attende.