Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Audiradio: caso soglia. In pista nella protesta pare rimasta solo la REA. Intanto, nulla di nuovo da Agcom e Antitrust
Si ricorderà che il "caso soglia Audiradio" (la decisione della società privata che cura le indagini d'ascolto della radiofonia italiana di innalzare la soglia minima di rilevabilità degli ascolti) era scoppiato con la denuncia di questo periodico all'inizio di dicembre dello scorso anno.
Subito dopo, avevano preso posizione alcuni sindacati di categoria di emittenti locali a tutela dei soggetti che a vario titolo rischiavano di essere esclusi dalle rilevazioni (perché operanti su bacini demograficamente ristretti, anche se territorialmente vasti, oppure perché dotati di ascolti rilevanti ma in territori fortemente circoscritti), chiedendo di essere ascoltati da Agcom e, in un caso, anche da Agcm. Audiradio, per parte propria, aveva preferito non commentare. Le audizioni presso gli organismi di garanzia si tenevano regolarmente, ma solo le Radiotelevisioni Europee Associate ci rendeva noto l'esito dell'incontro. REA quindi partiva con una durissima azione di protesta contro Audiradio, tuttora in corso, mentre, allo stato, nulla è dato sapere a riguardo di eventuali azioni assunte dalle Autorità per le tlc e per la concorrenza ed il mercato.
25/02/2009 08:00
 
NOTIZIE CORRELATE
Agcom diffida Wind e Tre (recentemente fusesi in un’unica società) dal consentire agli utenti l’utilizzo di due servizi streaming di proprietà senza consumare il traffico dati previsto dal piano di abbonamento.
Ai fini del versamento del contributo dovuto all’Autorità per l’anno 2017 attraverso la delibera in titolo adottati i seguenti documenti, che costituiscono parte integrante e sostanziale della delibera in parola: a) modello telematico “Contributo SCM – anno 2017”, di cui all’art. 4, comma 1, della delibera n. 463/16/CONS (allegato A alla delibera in oggetto); b) “Istruzioni per il versamento del contributo dovuto all’Autorità per l’anno 2017 dai soggetti che operano nel settore delle comunicazioni elettroniche e dei servizi media” (allegato B alla delibera in oggetto).
“L’operazione condotta dalle Unità speciali della Guardia di Finanza che ha portato all’oscuramento di 41 siti web che consentivano la visione illecita di film e eventi sportivi in violazione del diritto d’autore, rappresenta un importante colpo inferto alla pirateria on line”.
Pubblicati i dati risultanti dalle rilevazioni sugli ascolti radiofonici di Radio Monitor by Eurisko (ultima tornata in attesa della successione della Tavolo Editori Radiofonici srl nell'indagine) e relativi al secondo semestre 2016, dai quali spicca il dato riguardante le emittenti Mediaset: il Biscione arriva a controllare un quarto degli ascolti radiofonici nel giorno medio (attraverso le emittenti di proprietà R101, Virgin Radio e Radio 105 e senza considerare quelle commercializzate: Radio Kiss Kiss, RMC, Subasio e Norba), confermando le preoccupazioni della concorrenza (in particolare di Linus, direttore di Radio Dee Jay).
Le emittenti radiofoniche interessate stanno ricevendo in questi giorni il modulo d'adesione alla prima indagine sull'ascolto radiofonico italiano gestita dalla milanese TER - Tavolo Editori Radiofonici srl, la nuova società di diritto privato che si occuperà della raccolta e dell'elaborazione sull'audiance del medium.