Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Audiradio: risultati Cati primo semestre (9 gennaio-18 giugno) e secondo trimestre (10 aprile-18 giugno).
Dopo la sospensione dell'Indagine Panel Diari, decisa con delibera unanime del Consiglio di Amministrazione del 16 settembre, Audiradio - come preannunciato - prosegue con la pubblicazione dei dati relativi alle iscritte dell'Indagine Cati, ovvero la "consueta" telefonica.
La società presieduta da Vincenzo Vitelli ha reso noto, nelle ultime ore, i risultati del primo semestre (relativo al periodo compreso tra il 9 gennaio ed il 18 giugno) e quelli del secondo trimestre (dal 10 aprile al 18 giugno). Oltre a tutte le locali (di cui fanno parte anche le poche che avevo aderito ai Diari) sono presenti le sole quattro nazionali (con finalità non commerciali) che non avevano accolto l'invito a partecipare alla nuova indagine, ovvero Radio Maria, Isoradio, Radio Radicale ed il Notturno Italiano. L'esclusione dei network, tuttavia, ha consentito a Radio Subasio di diventare la più ascoltata tra le presenti in elenco con 1.635.000 nel primo semestre g.m.i. e 1.631.000 nel secondo trimestre g.m.i. A seguire, Maria, Isoradio ed un lungo elenco di superstation e locali, i cui dati - seppure con un po' di ritardo - saranno garantiti per l'intero 2010. I network aderenti all'Indagine Panel Diari dovranno invece attendere le accurate verifiche e gli approfondimenti di carattere tecnico per "aggiustare" le distorsioni emerse nella composizione del campione utilizzato. Secondo quanto riportato da una nota pubblicata dalla stessa Audiradio, queste emittenti dovranno basarsi sul dato 2009, tuttora online sul sito. Nello specifico, le reti coinvolte sono le tre emittenti Rai, le tre Elemedia (Deejay, Capital, m2o), le tre Finelco (105, RMC, Virgin), Radio 24, R 101, Kiss Kiss, RDS, RTL 102.5 e Radio Italia Solo Musica Italiana. (N.F. per NL)
23/09/2010 17:35
 
NOTIZIE CORRELATE
Pubblicati i dati risultanti dalle rilevazioni sugli ascolti radiofonici di Radio Monitor by Eurisko (ultima tornata in attesa della successione della Tavolo Editori Radiofonici srl nell'indagine) e relativi al secondo semestre 2016, dai quali spicca il dato riguardante le emittenti Mediaset: il Biscione arriva a controllare un quarto degli ascolti radiofonici nel giorno medio (attraverso le emittenti di proprietà R101, Virgin Radio e Radio 105 e senza considerare quelle commercializzate: Radio Kiss Kiss, RMC, Subasio e Norba), confermando le preoccupazioni della concorrenza (in particolare di Linus, direttore di Radio Dee Jay).
Le emittenti radiofoniche interessate stanno ricevendo in questi giorni il modulo d'adesione alla prima indagine sull'ascolto radiofonico italiano gestita dalla milanese TER - Tavolo Editori Radiofonici srl, la nuova società di diritto privato che si occuperà della raccolta e dell'elaborazione sull'audiance del medium.
La TER (Tavolo Editori Radio srl) ha assegnato l’indagine sugli ascolti radiofonici in Italia nel 2017 ad Ipsos e GfK Eurisko che si distribuiranno equamente l’incarico, mentre ad un terzo ente ancora da definire verrà affidata l’attività di controllo.
Inizieranno dall’ormai vicino 2017 i lavori della nuova Audiradio, l’istituto di rilevazione degli ascolti radiofonici che nasce dalla collaborazione fra gli editori nazionali e locali del settore.
"RadioMediaset, alla prima rilevazione dopo il suo debutto nel mondo delle radio, si conferma Gruppo radiofonico leader. Lo attesta l’analisi disponibile oggi dei quarti d’ora riferiti al I semestre 2016 confrontato con il pari periodo del 2015 (RadioMonitor)".