Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Audiweb. Rilevazioni da dispositivi mobili in corso
Il digital divide non sembra avere grosse ripercussioni sugli italiani connessi al web. L’accesso ad internet rimane comunque consistente, nonostante la velocità di navigazione sia, in molti casi, limitata.
Secondo le ultime rilevazioni Audiweb ci sarebbero almeno 5,3 milioni di connazionali che per accedere al web utilizzano sistemi diversi da personal computer. Smartphone, tablet pc e cellulari in genere costituiscono, infatti, il 26,1% (sul totale di riferimento) dei dispositivi utilizzati per navigare su internet, illustrando un mercato che non può più essere evidentemente trascurato. Queste le ragioni alla base delle scelte Audiweb, che avrebbe recentemente confermato l’intenzione di rilevare dettagliatamente anche gli accessi mobili, per soddisfare un mercato pubblicitario effettivamente sempre più avido di informazioni. L’unica perplessità sulla questione riguarda la ragione di questa forte avidità: sono in molti a pensare che la continua richiesta di informazioni nel settore web da parte delle concessionarie e dei soggetti che tradizionalmente raccolgono e vendono pubblicità, sia più che altro da imputare alla ricerca di un metodo univoco per la gestione pubblicitaria derivata dalla veicolazione di contenuti online (che ad oggi fatica ancora a decollare anche per alcuni player nazionali). Allo stato esistono diverse metodologie, più o meno affidabili, per raccogliere pubblicità sul web, ma rimangono purtroppo strettamente connesse alla tipologia di servizio e di dispositivo utilizzati, nonché ancorate ad altri mezzi per i quali internet rimane, semplicemente, un’integrazione alla diffusione dei propri contenuti editoriali e non su mezzi diversi. Sicché risulta ancora piuttosto complicato coordinare e standardizzare soluzioni, e la questione potrebbe rimanere tale anche una volta che Audiweb dovesse applicare al mercato di riferimento quella che, nel comunicato stampa ufficiale (disponibile su www.Audiweb.it), è definita “una ricerca ibrida basata su panel meterizzato (on device meter) e tag censuari che estenda l’attuale misurazione PC anche a smartphone e tablet pc”. (M.M. per NL)
 
09/12/2010 11:54
 
NOTIZIE CORRELATE
Google e Facebook fanno incetta di utenti online sulle loro piattaforme: si tratta di numeri da capogiro, con utenti, per il mese di dicembre dello scorso anno, intorno ai 34 milioni per il search engine e i 28 milioni per il social.
Il nuovo report firmato Audiweb e contenente le rilevazioni dell’audience digitale nel mese di dicembre 2016 rivela un cambiamento di abitudini in termini di navigazione: si evidenzia, infatti, una diminuzione delle connessioni da desktop (-11,2% nel giorno medio e -5% nel mese) e una crescita percentuale invece dell’accesso internet da mobile (+8,1% nel giorno medio e +15,3% nel mese).
A ottobre i siti dei più importanti operatori televisivi hanno avuto un incremento di utenti giornalieri. Secondo i dati Audiweb, rispetto al mese di settembre c’è stato un +1,7% con 20,4 milioni di utenti connessi da mobile e 10,7 milioni da pc.
Nel mese di settembre si segnala un aumento degli italiani sul web con un +2,4% rispetto ad agosto, mentre per quanto riguarda i dati sul giorno medio si passa dai 21,3 milioni a 22,8 milioni di utenti.
Gennaio rivela dati positivi per il mondo del web, soprattutto nel comparto mobile che continua a prevalere sul fisso; inoltre, i portali di news tornano a crescere esplicitando la possibilità per il mondo editoriale di uscire dalla crisi a patto di sfruttare opportunamente il mezzo.