Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Come comunicare nei mercati emergenti: Nextreclama, società del Gruppo Media Next, presenta i risultati della ricerca sullo scenario pubblicitario in Russia
Si è tenuto l'altro ieri a Milano il Workshop su “La Comunicazione nei mercati emergenti – focus sul mercato pubblicitario russo”, promosso da Nextreclama, agenzia di consulenza strategica con sede a Mosca e società controllata d
Si è tenuto l'altro ieri a Milano il Workshop su “La Comunicazione nei mercati emergenti – focus sul mercato pubblicitario russo”, promosso da Nextreclama, agenzia di consulenza strategica con sede a Mosca e società controllata dal Gruppo Media Next, in collaborazione con la Camera di Commercio Italo-Russa e l’Italy Chapter dell’International Advertising Association.

Nel corso del Workshop l’osservatorio di Nextreclama ha presentato la ricerca sullo scenario pubblicitario in Russia, condotta con l’obiettivo di tracciare l’andamento e l’evoluzione del mercato della comunicazione nella Federazione Russa negli ultimi cinque.

Dopo aver delineato gli aspetti più caratteristici del tessuto economico, sociale e culturale, la ricerca dimostra che il mercato della pubblicità in Russia sta vivendo una fase di rapidissima crescita, cominciata nel 2002 con un tasso di incremento pari al 50%, e per cui si prevede un analogo trend anche per il prossimo binennio.

Tale fenomeno è stato favorito nel 2006 soprattutto dall’incremento della diffusione del mezzo internet accanto ai canali tradizionali, quali radio, stampa e tv, registrando una quota di partecipazione del 2% che si prevede crescerà notevolmente nei prossimi anni.

L’interesse dimostrato dagli advertiser russi verso i new media”, spiega Giuseppe Vannetti, Responsabile Marketing e Comunicazione del Gruppo Media Next, “ha reso internet il canale con il maggiore indice di crescita in termini di investimenti, registrando un incremento del 65% nel periodo compreso tra gennaio e marzo 2007 rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente”.

Secondo le previsioni, entro il 2010, il canale Internet costituirà il 4,9% del mercato pubblicitario russo, ma non si esclude che si potrà raggiungere anche una quota del 10%.

La ricerca ha, inoltre, evidenziato come l’outdoor rappresenti un ulteriore strumento di comunicazione in rapido sviluppo. Confrontando i risultati del primo semestre del 2007, la Russia occupa il quarto posto, preceduta da Stati Uniti, Giappone e Gran Bretagna, nella lista dei 10 maggiori spender nel segmento di riferimento. Dalla comparazione delle quote del segmento outdoor, inoltre, si evidenzia che la Russia si trova al primo posto tra i top spender mondiali, con il 19% di investimento pubblicitario allocato sul canale outdoor.

Conclude Domenico Zambarelli (foto), Presidente del Gruppo Media Next “I dati emersi dalla ricerca sono significativi per comprendere i meccanismi di funzionamento di un mercato articolato e complesso come quello della Federazione Russa, e quindi le opportunità di sviluppo e visibilità per le imprese italiane”.

Gruppo Next è un solido network di consulenza strategica e operativa rivolta al settore dei media, alle ricerche di mercato e all’area del business solution. Il Gruppo Next nasce nel 2006 con l’obiettivo di offrire alle aziende clienti una soluzione integrata dei suddetti campi d’azione. Il Gruppo Next è composto da società che si interfacciano con i clienti e seguono ogni aspetto della consulenza e della pianificazione media, sia in Italia sia in Europa orientale. Le sue controllate sono quattro società di capitali a responsabilità limitata: Media Next, Next Reclama, Next Publicitate ed Edizioni Next.

23/05/2008 09:37
 
NOTIZIE CORRELATE
Continua l'intenso work in progress della rinata Radio Italia Network versione 3.0 by Domenico Zambarelli.
Potrebbe essere on-air in FM già nel pomeriggio di oggi, oppure domani (salvo ritardi tecnici) la nuova Radio Italia Network di Domenico Zambarelli (cui degli appassionati hanno già dedicato un blog).