Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Digitale terrestre, LCN: Sardegna approva risoluzione a tutela emittenti locali. A loro anche parte della numerazione da 1 a 9
La seconda commissione del Consiglio regionale presieduta dal Silvestro Ladu (PdL) ha approvato all'unanimita' una risoluzione sulla tutela dell'emittenza locale e degli utenti sardi dopo la proposta dell'Agcom sulla sintonizzazione automatica dei canali del digitale terrestre.
Il documento approvato dall'organismo consiliare competente per l'emittenza, la comunicazione e l'informazione invita la Giunta regionale "a intervenire presso il Governo e l'Autorita' per le garanzie nelle comunicazioni per rappresentare la necessita' che il piano per la sintonizzazione automatica dei canali riservi all'emittenza locale delle posizioni all'interno della numerazione da 1 a 9, al fine di tutelare l'emittenza locale sarda e gli utenti sardi". "La proposta di numerazione automatica dei canali del Garante per le comunicazioni - ha dichiarato il presidente Ladu - non tiene nella dovuta considerazione il ruolo importantissimo che le emittenti locali svolgono a livello regionale, ponendosi a garanzia del pluralismo, della valenza sociale, culturale ed economica". "Per questo, crediamo che i criteri contenuti nello schema di delibera rischia di aggravare la condizione delle emittenti locali sarde, gia' fortemente penalizzate dal passaggio al digitale terrestre, e dai tagli previsti nella Legge 26 febbraio 2010 n. 25", prosegue Ladu. "La numerazione, cosi' come fissata dal Garante, evidenzia un concreto pregiudizio, anche di tipo economico, verso le reti televisive locali che storicamente vedono riconosciute posizioni importanti nel telecomando delle Tv dei sardi". "Quanto della sintonizzazione dei canali", ha concluso il presidente della commissione, "dev'essere contemperato il diritto degli utenti a programmare un ordine proprio per la sintonizzazione dei canali televisivi e salvaguardate preferenze e abitudini legate a una emittenza locale, quale quella sarda, storicamente fortemente radicata nell'isola". (AGI)
 
24/04/2010 10:41
 
NOTIZIE CORRELATE
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Nei processi, siano essi civili, penali o amministrativi, è spesso richiesto l’intervento di parti terze rispetto ai litiganti, utili a coadiuvare i giudici in diverse fasi del giudizio, come nel caso del Commissario ad acta, un funzionario pubblico nominato dal giudice amministrativo nell'ambito del giudizio di ottemperanza a cui viene conferito il compito di emanare i provvedimenti che avrebbe dovuto emettere un ente, che però si è rivelato inadempiente.
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.
Sony approda sulla tv italiana free to air: è recente l’annuncio, infatti, del raggiungimento di un accordo con la TBS di Costantino Federico per la cessione degli lcn 45 e 55, qui quali probabilmente andranno Axn ed Axn Sci-Fi.
Secondo quanto riportato dal Sole24ore, Viacom Networks sarebbe intenzionata a riportare Mtv sul digitale terrestre. Il canale prescelto dovrebbe essere il numero 49, ora di proprietà del gruppo americano Scripps Networks, il quale intenderebbe spostare il proprio business sul LCN 33 (rilevato la scorsa estate dalla sfortunata Agon Channel).