Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Digitale terrestre: litigi prima, durante e dopo tavoli tecnici. Nulla di nuovo (apparentemente) per gli LCN. Primi responsi laziali Auditel
Al tavolo tecnico per il digitale terrestre laziale, "concluso" (si fa per dire) il 14 luglio scorso, si è litigato per l'individuazione del punto zero da cui fotografare l'esistente. Del resto, spazio per tutti è sempre stato chiaro come non ve ne fosse - nonostante gli ottimisti a tutti i costi - e, a peggiorare le cose, nell'ultimo anno, il numero degli aspiranti operatori di rete è aumentato. Si discute poi (più che altro a livello carbonaro) anche per l'assegnazione dei diritti d'uso nelle aree italiane di un dato canale (è noto che uno non vale sempre l'altro), con tanto di improbabili richieste di preassegnazione per il Piemonte ed il Trentino. La spinosa questione dei numeri LCN è ancora sul tappeto e si parla già di ipotesi alternative ai numeri a tre cifre (101, 102, 103 ..., 201..., 301..., ecc, sul modello di Sky), come quella basata sui blocchi di 10 (0-10 nazionali, 11-20 locali, 21-30 nazionali, 31-40 locali, ecc., o schemi non molto dissimili da questo). La preoccupazione in generale monta e le tv locali si sentono poco rappresentate e mal tutelate. Intanto giungono i primi responsi Auditel a un mese dallo switch over nel Lazio: a 30 giorni dal passaggio di Raidue e Retequattro solo sul digitale terrestre, le due reti hanno perso tra i tre e i quattro punti di share. Retequattro, in particolare, in day time scende sotto La7. Sofferenza anche per le altre reti generaliste Mediaset, a fronte, invece, di un bilancio positivo per Raitre, per Sky e, di norma, per tutti i canali digitali.
19/07/2009 11:51
 
NOTIZIE CORRELATE
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Nei processi, siano essi civili, penali o amministrativi, è spesso richiesto l’intervento di parti terze rispetto ai litiganti, utili a coadiuvare i giudici in diverse fasi del giudizio, come nel caso del Commissario ad acta, un funzionario pubblico nominato dal giudice amministrativo nell'ambito del giudizio di ottemperanza a cui viene conferito il compito di emanare i provvedimenti che avrebbe dovuto emettere un ente, che però si è rivelato inadempiente.
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.
Sony approda sulla tv italiana free to air: è recente l’annuncio, infatti, del raggiungimento di un accordo con la TBS di Costantino Federico per la cessione degli lcn 45 e 55, qui quali probabilmente andranno Axn ed Axn Sci-Fi.
Secondo quanto riportato dal Sole24ore, Viacom Networks sarebbe intenzionata a riportare Mtv sul digitale terrestre. Il canale prescelto dovrebbe essere il numero 49, ora di proprietà del gruppo americano Scripps Networks, il quale intenderebbe spostare il proprio business sul LCN 33 (rilevato la scorsa estate dalla sfortunata Agon Channel).