Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Digitale terrestre, ok UE a Sky. CalabrĂ² (Agcom): noi stabiliremo le regole della gara
La gara la indice il ministro, noi stabiliamo le regole. Adesso vedremo come saranno i riflessi sul regolamento. Dobbiamo valutarlo in Consiglio. Non domani, ma nei giorni successivi”.
Lo ha detto il presidente dell’Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni, Corrado Calabrò (foto), oggi a margine di un’audizione in commissione Trasporti alla Camera, riferendosi alla decisione della Commissione europea di dare il via libera a Sky sul digitale terrestre. “Appena riceveremo il testo del provvedimento, lo esamineremo con la massima attenzione e lo sottoporremo alla valutazione del Consiglio”, ha spiegato Calabrò. “Il problema é delicato, non posso anticipare nessuna opinione personale perché è un argomento rilevante da sottoporre all’organo collegiale”. Quanto alla possibilità che la decisione di Bruxelles abbia ‘effetti dirompenti’ sul mercato, ha risposto: “Dovete chiederlo a Romani”. Sul fronte UE, invece, la commissaria Viviane Reding alla domanda posta da alcuni giornalisti che, a margine di una conferenza stampa, le avevano chiesto se la Commissione avesse approvato all’unanimità la proposta del collega Almunia all’ingresso anticipato di Sky sul digitale terrestre ha risposto: "C’é stato consenso". "Si è discusso largamente”, ha poi aggiunto Reding alle insistenze dei giornalisti senza voler aggiungere molto di più se non che è “probabile” che ci sia chi tra i commissari presenti sulla questione una riserva scritta. (fonte ANSA)
21/07/2010 17:08
 
NOTIZIE CORRELATE
Il Tar del Lazio (sent. n. 03747/2017) ha confermato la sanzione di 200.000 euro comminata da AgCom a Sky Italia con un provvedimento risalente al 2008.
A+E television networks, emittente televisiva via cavo e satellitare statunitense, è un brand sicuramente ancor poco conosciuto in Italia.
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.
Sky Italia diventa il terzo polo della produzione e distribuzione cinematografica nazionale, ma le concorrenti storiche del mercato Rai con Rai Cinema e Mediaset con Medusa film non sembrano preoccuparsi eccessivamente.