Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Digitale terrestre, ok UE ad ingresso anzitempo di Sky. Ahrenkilde (CE): nessuna pressione da Murdoch
La Commissione europea ha smentito le voci secondo le quali Rupert Murdoch avrebbe esercitato pressioni su Bruxelles per arrivare alla decisione che ha dato il via libera all'ingresso di Sky Italia sul mercato della tv digitale italiana.
''Non sono al corrente di alcuna azione di lobby da parte di Murdoch, non c'e' nessuna prova le insinuazioni di pressioni di alto livello all'ultimo minuto sono assolutamente non confermate'', ha affermato la portavoce della Commissione europea Pia Ahrenkilde, rispondendo a chi le chiedeva a riguardo di presunte pressioni da parte di Murdoch (foto) e Berlusconi. (fonte Adnkronos)
 
21/07/2010 15:57
 
NOTIZIE CORRELATE
Il Tar del Lazio (sent. n. 03747/2017) ha confermato la sanzione di 200.000 euro comminata da AgCom a Sky Italia con un provvedimento risalente al 2008.
A+E television networks, emittente televisiva via cavo e satellitare statunitense, è un brand sicuramente ancor poco conosciuto in Italia.
Lo scorso 15 Marzo, durante la Conferenza stampa di Radiomediaset, il Ceo Paolo Salvaderi ha illustrato i risultati operativi del gruppo, mentre Pier Silvio Berlusconi – alla conclusione dell’incontro con i giornalisti - ha offerto spunti collaterali sulle vicende Mediaset: il contenzioso con Vivendi, l’acquisto del logical channel number 20 (argomenti già approfonditi in precedenti articoli), l’intoppo nei rapporti col giornalista Giuseppe Cruciani e l’affare Ei towers-RaiWay.
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.