Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Digitale terrestre: parte meglio che in Piemonte lo switch-off del Trentino. Ecco calendario e mappe
Oggi, primo giorno dello switch off in Trentino, la Rai, sede di Trento, ha aperto un punto di assistenza in via Belenzani, presso le sale del Palazzo del Comune di Trento, dove gli abbonati potranno rivolgersi per la sintonizzazione del decoder o del televisore di ultima generazione e la relativa gestione dei canali.
Sempre da oggi, due esperti rispondono alle chiamate e alle email dei lettori dei quotidiani Trentino (telefono 0461/885238 ed email digitale@giornaletrentino.it) e L'Adige (dal sito www.ladige.it) su aspetti e problematiche legate al digitale terrestre.  L'assistenza ai telespettatori trentini raddoppia in prossimità dell'avvio della transizione alla televisione digitale che ha preso il via nelle valli Giudicarie per poi comprendere, zona per zona, tutta la provincia. Sono tre le inziative messe in campo e che coinvolgono, a vario titoli, istituzioni (Provincia autonoma e Comune di Trento), quotidiani (l'Adige e il Trentino), emittenti (Rai), Università degli Studi di Trento (Dipartimenti Bisi) e il Centro di ricerca Create-Net .Iniziamo da quest'ultima. La Rai, sede di Trento, aprirà un punto di informazioni e di assistenza per tutti gli abbonati nella centralissima via Belenzani. L'amministrazione comunale ha messo a disposizione della Rai uno spazio dedicato all'informazione e all'assistenza per il digitale terrestre. Il personale Rai, grazie all'installazione di due televisori analogici con relativi decoder e un televisore di ultima generazione (con scheda per la televisione digitale incorporata) saranno a disposizione per l'intero periodo dello switch off - quindi dal 15 al 27 ottobre 2009 - di tutti gli utenti. L'orario di apertura è nei giorni feriali dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 14 alle ore 18. Il pubblico potrtà quindi informarsi sulla nuova offerta dei canali Rai (nuovo e più ricco il palinsesto offerto dalla televisione di Stato per il nuovo standard) ma, soprattutto, potranno avere un'informazione diretta dai tecnici e dal personale Rai. "Abbiamo deciso - spiega il direttore della sede Rai di Trento, Sergio Pezzola - di garantire un supporto continuativo così da mettere nelle condizioni i nostri abbonati di ottenere informazioni circa l'installazione e la sintonizzazione del decoder e la relativa gestione dei canali per le vecchie e le nuove televisioni. Chi vorrà, potrà portare con sé il decoder e farlo attivare direttamente dai nostri tecnici e con loro concludere la procedura di risintonizzazione". Dalla televisione alla carta stampata. Questa volta saranno i ricercatori di Create-net e dell'Università degli Studi di Trento (Dipartimento Bisi) a raggiungere le redazioni dei quotidiani l'Adige e il Trentino per rispondere in presa diretta alle domande dei lettori. In particolare, il quotidiano Trentino ha attivato un numero telefonico dedicato (0461/885238) e una casella di posta elettronica (digitale@giornaletrentino.it) dove sarà possibile telefonare e scrivere per ottenere da personale qualificato qualsiasi informazione sul nuovo standard televisivo, sui decoder e su possibili problematiche. Il servizio sarà attivo dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 18 nei giorni feriali e per l'intera durata dello switch off. Dal sito www.ladige.it, i lettori del giornale di via Missioni Africane potranno interrogare via email altri esperti sui diversi aspetti della televisione digitale. L'Adige pubblicherà le risposte sull'edizione cartacea del giorno successivo e oltre che sul sito internet www.ladige.it. Anche in questo caso, il servizio ai lettori sarà garantito durante l'intera durata dello switch off.
 
Di seguito il calendario dello switch-off.
 
15 ottobre - Valli Giudicarie
16 ottobre - Val Rendena
19 ottobre - Val di Sole
20 ottobre - Val di Fassa
21 ottobre - Primiero
22 ottobre - Bassa Valsugana
23 ottobre - Val di Ledro e Alto Garda
26 ottobre - Rovereto e Vallagarina
27 ottobre - Trento e Valle dell'Adige
15/10/2009 19:20
 
NOTIZIE CORRELATE
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.
Sony approda sulla tv italiana free to air: è recente l’annuncio, infatti, del raggiungimento di un accordo con la TBS di Costantino Federico per la cessione degli lcn 45 e 55, qui quali probabilmente andranno Axn ed Axn Sci-Fi.
Secondo quanto riportato dal Sole24ore, Viacom Networks sarebbe intenzionata a riportare Mtv sul digitale terrestre. Il canale prescelto dovrebbe essere il numero 49, ora di proprietà del gruppo americano Scripps Networks, il quale intenderebbe spostare il proprio business sul LCN 33 (rilevato la scorsa estate dalla sfortunata Agon Channel).
Nessun cambio di orientamento della DGSCERP del Ministero dello Sviluppo Economico a riguardo dell’affitto di ramo d’azienda di un'autorizzazione di fornitura di servizi di media audiovisivi con annesso logical channel number (LCN).