Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Digitale terrestre: Piemonte, 4 mln per sostenere investimenti emittenza locale
Via libera dalla giunta regionale del Piemonte alla delibera a sostegno dell'informazione televisiva locale per lo sviluppo del digitale terrestre.
Il provvedimento stanzia 4 mln di euro destinati a sostenere progetti di investimento, materiale e immateriale, per l'innovazione tecnologica, organizzativa, di processo e di prodotto. In particolare, saranno ammessi a beneficiare dell'agevolazione gli investimenti per l'acquisto di macchinari, attrezzature e impianti strumentali, per servizi di consulenza e per l'acquisto di brevetti e licenze. I progetti di investimento possono avere durata massima di 18 mesi dalla data di concessione dell'agevolazione. Il bando, che sara' pubblicato entro giugno, e' cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale nell'ambito del Programma Operativo Regionale 2007/2013. I progetti innovativi saranno finanziati al 60% dalla Regione Piemonte. Per le prime dieci emittenti televisive locali, il contributo massimo e' di 200 mila euro a fondo perduto, 120 mila andranno alle restanti. Rispetto all'intervento previsto dalla precedente amministrazione, il nuovo bando prevede un aumento del 20% della quota a fondo perduto in sostituzione del fondo rotativo. ''Le tv locali - ha commentato l'assessore allo Sviluppo economico, Massimo Giordano - sono pmi che rappresentano una risorsa per il nostro territorio e per l'economia piemontese. Sono convinto che in questa fase delicata di passaggio al digitale terrestre le imprese debbano essere sostenute, anche economicamente. Ricadute positive anche per una maggiore diffusione quantitativa e qualitativa dei servizi, con conseguente maggiore scelta per i consumatori e concorrenza sul mercato''. (Adnkronos)
15/06/2010 10:51
 
NOTIZIE CORRELATE
Il Consiglio dei Ministri, riunitosi in data odierna, 24/03/2017, ha approvato, in esame preliminare, il nuovo Regolamento ai sensi della Legge 28/12/2015, n. 208 (legge di stabilità 2016) per la disciplina relativa ai contributi pubblici a sostegno delle emittenti televisive e radiofoniche locali.
Il lento convoglio delle misure di sostegno alle emittenti TV locali per il 2015 ha superato un’altra stazione. Lo fa sapere a questo periodico Confindustria Radio Televisioni, spiegandoci che “l’INPGI ha comunicato di aver inviato al Mise venerdì u.s. una prima tranche delle certificazioni di regolarità contributiva relative ai giornalisti in forza alle aziende. L’ente ha informato che una ulteriore tranche sarà trasmessa al Mise presumibilmente nella settimana corrente”.
I ritardi nell’erogazione delle misure di sostegno per le TV locali si accumulano come quelli di convogli nell’eventualità di un guasto ferroviario.
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.