Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Digitale terrestre: RAI vuole portare in giudizio Sky per la digital key
Il Giornale di sabato 25 ha dato notizia di una nuova iniziativa giudiziaria di RAI contro Sky. Oggetto dell'azione, la digital key, la chiavetta USB che consente di adattare il decoder Sky a ricevitore DTT (a patto di avere un'antenna VHF-UHF efficace a disposizione).
Secondo quanto riportato dal quotidiano della famiglia Berlusconi, la causa sarà seguita dalla Direzione affari legali e societari di Viale Mazzini, affiancata da un «prestigioso professionista del settore». (A.M. per NL)
26/09/2010 07:52
 

Ma vi sembra il caso?

Proprio la Rai che non ha nulla a che fare con la tv a pagamento (escludendo di considerare il canone come un abbonamento RAI) deve andare a sprecare soldi pubblici in una causa contro SKY? E perchè? Dopo tutto più sono le piattaforme e i decoder in grado di ricevere la RAI meglio è per il servizio pubblico (e anche per le entrate pubblicitarie). Che danno può fare la chiavetta di SKY alla Rai? Tanto più che si avvicina all'idea di decoder unico tanto auspicato fino a pochi anni fa. Rai non è in concorrenza con SKY, forse solo con CIELO che è un canale gratuito e generalista, poiché non ha alcun interesse nel mercato pay tv. A perderci, dalla digital Key, sono solo e unicamente quegli operatori che hanno un loro decoder alternativo a quello di SKY e un'offerta a pagamento non ricevibile con lo SKYBox. Intendiamoci, a me SKY e Murdoch non stanno particolarmente simpatici, ma il sospetto che qualcuno stia usando soldi pubblici per difendere i propri interessi privati senza neppure metterci la faccia mi rende un po' "nervoso".

Bruno

NOTIZIE CORRELATE
Il Tar del Lazio (sent. n. 03747/2017) ha confermato la sanzione di 200.000 euro comminata da AgCom a Sky Italia con un provvedimento risalente al 2008.
“Siamo delusi dall’intervento del Direttore Generale in Commissione Parlamentare di Vigilanza sul tema della Convezione di Servizio Pubblico. Ci saremmo aspettati un intervento con dati alla mano: entrate 2016, previsione entrate 2017 e 2018 e relativo progetto industriale”.
Intrattenimento in day time e talk show incentrati su casi di cronaca? Il direttore generare Rai Antonio Campo Dall’Orto potrebbe dire “Non parliamone più”, parafrasando il titolo della trasmissione di Rai Uno (Parliamone sabato) recentemente chiusa per le polemiche su uno dei suoi approfondimenti.
A+E television networks, emittente televisiva via cavo e satellitare statunitense, è un brand sicuramente ancor poco conosciuto in Italia.
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.