Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
DTT, ascolti: ad aprile spingono Sky e il Biscione. Stabili reti Rai

Il gruppo Mediaset cavalca l’onda, trainato dai successi dell’ammiraglia Canale 5: grazie ai format quali Il Segreto, gli storici programmi della regina Maria De Filippi, oltre alla Champions League, gli ascolti crescono nel mese di aprile del 4,2%, registrando 1,7 mln di telespettatori medi.
Bene anche per Italia 1 (+1,8% di share), mentre in casa Rete 4 le cose vanno leggermente peggio (-2,9% nelle 24 ore). In totale, comunque, il gruppo capitanato dal presidente Fedele Confalonieri registra un +1,4% di crescita, 3,6 mln di spettatori per un 34% complessivo di share – come riporta un articolo di ItaliaOggi di sabato 16 maggio, che analizza le tabelle ufficiali Auditel -. Possono essere soddisfatti anche dal quartier generale di Sky Italia, visto che nel mese di aprile gli ascoltatori sono aumentati di quasi il 9%, merito in buona parte di Sky Uno, che ha visto crescere i suoi telespettatori del 69,5% nelle 24 ore (31 mila), con punte del 95% in prima serata (144,5 mila). Non è tutto rose e fiori invece per le emittenti della tv di stato, la cui parola d’ordine per il primo quadrimestre 2015 pare essere “stabilità”: le reti Rai sono risultate infatti nel complesso stazionarie rispetto al 2014, a quota 3,9 mln di spettatori, con il 36,6% di share (solo Rai 2 ha smosso un po’ le acque con un +3%, mentre Rai 3 è in netto calo del 5,7%). Anche nel comparto dell’informazione Rai News mostra segni di stanchezza con un -6% nel giorno medio: crescono invece SkyTg24 (10,5%) e TgCom 24 che vanta il suo picco di ascolti nel preserale, la fascia che in un anno è decollata del 90%. Parlando di cinema, anche se Rai Movie si sta difendendo bene - 115 mila spettatori, 1,08% di share che diventa 1,2 e 1,4% in seconda serata – sul trono si siede ancora Iris con 143 mila spettatori nel giorno medio e share dell’1,34% che sale oltre all’1,6% dalle 20.30 in poi. (V.R. per NL)
18/05/2015 08:51
 
NOTIZIE CORRELATE
Il Tar del Lazio (sent. n. 03747/2017) ha confermato la sanzione di 200.000 euro comminata da AgCom a Sky Italia con un provvedimento risalente al 2008.
“Siamo delusi dall’intervento del Direttore Generale in Commissione Parlamentare di Vigilanza sul tema della Convezione di Servizio Pubblico. Ci saremmo aspettati un intervento con dati alla mano: entrate 2016, previsione entrate 2017 e 2018 e relativo progetto industriale”.
Intrattenimento in day time e talk show incentrati su casi di cronaca? Il direttore generare Rai Antonio Campo Dall’Orto potrebbe dire “Non parliamone più”, parafrasando il titolo della trasmissione di Rai Uno (Parliamone sabato) recentemente chiusa per le polemiche su uno dei suoi approfondimenti.
A+E television networks, emittente televisiva via cavo e satellitare statunitense, è un brand sicuramente ancor poco conosciuto in Italia.
Lo scorso 15 Marzo, durante la Conferenza stampa di Radiomediaset, il Ceo Paolo Salvaderi ha illustrato i risultati operativi del gruppo, mentre Pier Silvio Berlusconi – alla conclusione dell’incontro con i giornalisti - ha offerto spunti collaterali sulle vicende Mediaset: il contenzioso con Vivendi, l’acquisto del logical channel number 20 (argomenti già approfonditi in precedenti articoli), l’intoppo nei rapporti col giornalista Giuseppe Cruciani e l’affare Ei towers-RaiWay.