Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
DTT, assegnazione ch 61-69 UHF a operatori Tlc. Un sub-emendamento sposta al 2012 l'attribuzione. Ma è solo agonia prolungata per tv locali
Le frequenze 61-69 UHF (e le altre nel frattempo recuperate dal MSE-Com dalle tv che non le sfrutteranno adeguatamente), che saranno messe all'asta nel primo semestre 2011, dovranno essere assegnate entro il 31 dicembre 2012.
Lo prevede un nuovo emendamento alla legge di Stabilità presentato oggi dalla commissione Bilancio (relatore Marco Milanese). La novella precisa appunto la data entro la quale l'assegnazione dei canali attualmente occupati dagli operatori di rete DTT locali dovrà essere assicurata alle aziende telefoniche che le utilizzeranno in conformità alla direttive UE per il potenziamento della banda larga in mobilità. Ma chi pensa che ciò sia pro tv locali si sbaglia di grosso: l'obiettivo nemmeno celato del governo è solo quello di rendere più appetibile la partecipazione alla gara da cui si attendono 2,4 miliardi di entrate che dovranno andare a copertura di molte misure dell'ex Finanziaria. Intanto continua il disorientamento degli editori locali e delle relative rappresentanze, che appaiono ormai del tutto incapaci di reagire davanti all'ennesima prepotenza governativa nei loro confronti. (A.M. per NL)
 
 
 

 

 
18/11/2010 20:13
 
NOTIZIE CORRELATE
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.
In arrivo il 5G anche in Italia dopo una lunga attesa. All’evento “Quale 5G? Il Parlamento Europeo e una roadmap nazionale” si è fatto il punto sui passi avanti dell'Italia nel passaggio alla nuova tecnologia: “abbiamo scelto di sentire gli operatori tlc e altri stakeholder per capire quale tipo di 5G vogliamo costruire, in base al tipo di servizi che saranno sviluppati – ha sottolineato il senatore Pd Sergio Boccadutri presente al meeting – mobilità, salute, telemedicina, realtà virtuale, energia e gamification sono solo alcuni esempi dei nuovi servizi che saranno sviluppati con il 5G”.
Sony approda sulla tv italiana free to air: è recente l’annuncio, infatti, del raggiungimento di un accordo con la TBS di Costantino Federico per la cessione degli lcn 45 e 55, qui quali probabilmente andranno Axn ed Axn Sci-Fi.
Secondo quanto riportato dal Sole24ore, Viacom Networks sarebbe intenzionata a riportare Mtv sul digitale terrestre. Il canale prescelto dovrebbe essere il numero 49, ora di proprietà del gruppo americano Scripps Networks, il quale intenderebbe spostare il proprio business sul LCN 33 (rilevato la scorsa estate dalla sfortunata Agon Channel).