Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
DTT, Basilicata. Corecom: in vista switch-off 2011 occorre prendere contromisure contro disservizi inevitabili
''In vista dello 'switch off ', il momento di passaggio dal segnale analogico al digitale terrestre che e' previsto in Basilicata, presumibilmente, nell'arco dei primi sei mesi del 2011, potrebbero verificarsi malfunzionamenti, difficolta', disservizi, problemi nella sintonizzazione''.
Lo ha dichiarato il presidente del Co.Re.Com., Ercole Trerotola. ''Per evitare che migliaia di famiglie si trovino ad affrontare problemi di questo tipo - ha proseguito il presidente - e' necessario affrontare le questioni in anticipo, soprattutto, in relazione alla complessita' del territorio lucano che gia' presenta numerosi problemi di ricezione del segnale analogico specialmente nelle zone di confine. L'esigenza, quindi , e' quella di capire se ricevere la TV digitale terrestre creera' problemi agli utenti e come, tecnicamente, essi potranno attrezzarsi per adeguare i propri impianti di antenne per avere una ricezione ottimale. In tutto questo, il ruolo del Comitato regionale per le comunicazioni sara' quello di sensibilizzare le istituzioni a mettere in campo una serie di iniziative per supportare i cittadini in questo delicato momento di transizione''. Al termine dell'incontro il presidente ha ribadito ''il suo impegno a farsi portavoce delle problematiche legate a questa materia e a fornire tutto il supporto possibile per evitare disagi agli utenti, soprattutto, a quelli residenti in zone nelle quali e' gia' carente la ricezione della Tv analogica''. (Asca)
08/12/2010 16:35
 
NOTIZIE CORRELATE
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.
La situazione di crisi dell’emittenza televisiva locale, già grave per l’aumento dei costi di gestione conseguenti alla “ingiusta e discutibile” revoca dei diritti d’uso delle frequenze che il MISE ha operato in tutta Italia e che ha raggiunto il suo apice sulle regioni della fascia adriatica, con in testa la Puglia (in cui ha revocato 12 frequenze su 18), ora è ulteriormente aggravata per il ritardo dei pagamenti dei contributi relativi al bando 2015 (e siamo già a marzo 2017) e per la mancata emanazione dei bandi relativi agli anni 2016 e 2017.
Sony approda sulla tv italiana free to air: è recente l’annuncio, infatti, del raggiungimento di un accordo con la TBS di Costantino Federico per la cessione degli lcn 45 e 55, qui quali probabilmente andranno Axn ed Axn Sci-Fi.
Secondo quanto riportato dal Sole24ore, Viacom Networks sarebbe intenzionata a riportare Mtv sul digitale terrestre. Il canale prescelto dovrebbe essere il numero 49, ora di proprietà del gruppo americano Scripps Networks, il quale intenderebbe spostare il proprio business sul LCN 33 (rilevato la scorsa estate dalla sfortunata Agon Channel).