Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
DTT, Bonaccorsi (Pd): Zanonato risponda su contratto Rai e Agenda digitale
"In seguito all'audizione del Ministro dello Sviluppo Economico, Flavio Zanonato, e del Viceministro Antonio Catricalà, sulle linee programmatiche del dicastero, svoltasti quest'oggi nella Commissione Trasporti e Telecomunicazioni di cui faccio parte, ho sentito la necessità di sottoporre al Ministro alcune questioni, sulle quali ho chiesto risposte. Ho sottolineato il valore strategico dell'ICT, da sempre sottovalutato, e che invece dovrebbe essere in cima alla nostra agenda per modernizzare il nostro Paese. L'Italia resiste al cambiamento, mentre avanzare verso il progresso dovrebbe essere una nostra responsabilità politica. Sul contratto di servizio della Rai ho evidenziato che ė scaduto e che ancora siamo in regime di prorogatio. Bisogna fare presto per approvare il nuovo, cosicché i principi di indipendenza e ringiovanimento diventino i pilastri fondamentali del nuovo accordo. Inoltre, ho chiesto al Ministro di conoscere la tempistica del rinnovo stesso. Per quanto concerne l'agenda digitale, ho evidenziato che le deleghe relative alla stessa non sono state inserite in una istituzione unica, ma polverizzate, poiché divise tra Miur, Ministero dello Sviluppo Economico etc. Indubbiamente, questa è una situazione deleterea, alla quale va trovato un rimedio nel più breve tempo possibile. Per questi motivi ho chiesto al Ministro che ci esponesse quali obiettivi pensa di darsi in merito". Lo dichiara in una nota Lorenza Bonaccorsi (Pd) - Componente IX commissione Trasporti e telecomunicazioni della Camera dei deputati. (Il Velino)
11/06/2013 19:57
 
NOTIZIE CORRELATE
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.
“Il ministero dello Sviluppo Economico assegna alla concessionaria la capacità trasmissiva necessaria”: questo è quanto si legge, secondo Repubblica, all’articolo 7 della bozza di provvedimento in studio al Consiglio dei Ministri per la concessione del servizio pubblico alla RAI.
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha prorogato oggi di 7 giorni il termine per la presentazione delle istanze di partecipazione alla procedura di selezione comparativa per l’assegnazione di 86 frequenze asincrone in onde medie, originariamente collocato al 15/03/2017.
Sony approda sulla tv italiana free to air: è recente l’annuncio, infatti, del raggiungimento di un accordo con la TBS di Costantino Federico per la cessione degli lcn 45 e 55, qui quali probabilmente andranno Axn ed Axn Sci-Fi.