Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
DTT, Discovery acquista LCN 9 (DeeJay Tv) da L'Espresso per 17 mln di euro
 
Alla fine, i rumors dei mesi scorsi sono stati confermati: il gruppo L'Espresso ha ceduto Deejay Tv LCN 9 a Discovery Italia per 17 milioni, quasi il doppio della recente operazione conclusa da Sky per l'acquisizione del canale 27 (Class Tv) da Class Editori.
Una cifra decisamente al di sotto delle aspettative, forse in considerazione delle incertezze legate alla revisione del piano LCN attualmente al vaglio del commissario ad acta nominato dal Consiglio di Stato a seguito del ricorso della tv pugliese Telenorba. "Entro gennaio sarà concluso il passaggio di proprietà di All Music, editrice della televisione nazionale generalista che manterrà le proprie caratteristiche: previsti accordi di collaborazione artistica e promozionale", fa sapere La Repubblica, il quotidiano del gruppo L'Espresso, che precisa che il canale continuerà a essere distribuito sui multiplex di Persidera, joint venture tra il network provider captive Rete A e Telecom Italia Media. Sulla scia dell'operazione cobranding Sky/Class Editori, il nuovo editore Discovery Italia produrrà il canale in partnership con Elemedia (società editrice delle emittenti radiotelevisive del Gruppo L'Espresso) sempre col brand Deejay Tv. L'obiettivo è dunque quello di valorizzare target e contenuti della rete, mantenendo intatte le sue caratteristiche principali. Sono, infatti, previsti accordi di collaborazione artistica e promozionale. Per Marinella Soldi, president & managing director Discovery networks southern europe e amministratore delegato Discovery Italia, "con l'acquisizione di Deejay Tv, Discovery Italia debutta nella tv generalista e, grazie al proprio modello innovativo di fare tv, porta nuova linfa anche a questo settore dell'intrattenimento televisivo. Forte di un portfolio sempre più rilevante, che si arricchisce di un brand di valore, il gruppo Discovery si consolida come terzo editore nazionale per share e dà vita a un sistema multipiattaforma e digitale basato su contenuti di qualita". (M.L. per NL)
22/01/2015 09:27
 
NOTIZIE CORRELATE
Da ieri Discovery ha un nuovo organigramma. Marinella Soldi, che rimane president and managing Sud Europa (Italia, Spagna, Portogallo e Francia), sarà supportata nel mercato italiano dal general manager Alessandro Araimo, precedentemente chief operating officer di tutta l’area South Europe.
Nove Hd, la versione ad alta definizione del canale DTT di proprietà di Discovery Italia (ovviamente su LCN 9), dal 1° marzo sarà anche sulla piattaforma di Tivùsat, la tv satellitare che permette di vedere gratuitamente la programmazione del digitale terrestre.
Il 2016 di Discovery Communications si è chiuso con i ricavi a +2% (pari a 6,5 miliardi di dollari) rispetto all’anno precedente. Un risultato sopra le aspettative nonostante una raccolta pubblicitaria non brillante e un tasso di cambio che de facto ha abbassato di due punti percentuali la crescita degli introiti.
Alla fine l'operazione tra Discovery e Radio Italia si è concretata, anche se non della direzione della concessione per la vendita degli spazi pubblicitari dell'emittente di Volanti (che si è invece riaccasata da Manzoni - Gruppo L'Espresso) o addirittura di una cessione di quote societarie, come si era parlato dalla primavera 2016.
Discovery chiude il 2016 con una raccolta pubblicitaria pari a 200 milioni di euro, in crescita del 14% circa rispetto all’anno precedente.