Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
DTT, dividendo interno. Da UE dubbi su schema regolamento Agcom: frequenze assegnabili a nuovi player di dubbia qualità
La Commissione europea ha espresso "preoccupazioni" su varie questioni relative alle regole sull'asta per l'attribuzione delle frequenze televisive del digitale terrestre, e in particolare "sulla qualita' dei lotti messi all'asta," secondo quanto riferito da Antoine Colombani, portavoce del commissario Ue alla concorrenza Joaquin Almunia.
La Commissione informa inoltre di non aver ancora ricevuto il documento approvato ieri dall'Autorita' per le telecomunicazioni. "Una volta che avremo ricevuto le regole, le analizzeremo con attenzione per verificare se possono rimediare alla violazione delle norme Ue per la quale e' in corso una procedura di infrazione," ha aggiunto Colombani in una nota. Infine Bruxelles sottolinea che le regole per l'asta "devono offrire una vera opportunita' per nuovi e piccoli operatori per accedere realmente o espandere le loro attivita' sulla piattaforma del digitale terrestre in Italia." (AGI)
 
14/04/2013 17:39
 
NOTIZIE CORRELATE
Agcom diffida Wind e Tre (recentemente fusesi in un’unica società) dal consentire agli utenti l’utilizzo di due servizi streaming di proprietà senza consumare il traffico dati previsto dal piano di abbonamento.
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.
“Il ministero dello Sviluppo Economico assegna alla concessionaria la capacità trasmissiva necessaria”: questo è quanto si legge, secondo Repubblica, all’articolo 7 della bozza di provvedimento in studio al Consiglio dei Ministri per la concessione del servizio pubblico alla RAI.
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha prorogato oggi di 7 giorni il termine per la presentazione delle istanze di partecipazione alla procedura di selezione comparativa per l’assegnazione di 86 frequenze asincrone in onde medie, originariamente collocato al 15/03/2017.