Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
DTT e pubblicità. Prs pronta raccolta per Agon Channel (LCN 33)
 
Continua l'euforia del DTT sul digitale terrestre (ma solo per i programmi nazionali). La concessionaria Prs di Alfredo Bernardini de Pace si prepara a raccogliere la pubblicità del nuovo canale tv che partirà nelle prossime settimane, al LCN 33 del DTT.
L’accordo, firmato nei giorni scorsi consente a Prs di ampliare il suo spettro di canali tv raccolti. Ora infatti sarà possibile fare gioco-forza sui due canali di punta con i quali i contratti si rinnovano di anno in anno, vale a dire K2 e Frisbee del gruppo Discovery Italia (che da soli varrebbero una raccolta di 28 mln di euro a fine 2014, registrando un +20% sui 23 milioni del 2013), affiancati da Fine Living (canale 49 del DTT) con cui Prs collabora da febbraio, Laeffe di Feltrinelli e i canali DeaKids e Deajunior di De Agostini, che complessivamente valgono ancora pochi milioni di euro di raccolta. Con Agon Channel il gruppo di Bernardini de Pace punta a consolidarsi nel segmento televisivo, dato che il canale si concentrerà su un taglio nazional-popolare – sono stati ingaggiati per ora Pupo e Maddalena Corvaglia e molti altri volti noti dello spettacolo sono stati contattati – con un palinsesto basato su reality, talent, game, talk show e news e un lancio in Italia affidato a Filmmaster Events, con la creatività del direttore artistico Alfredo Accatino. Tre mesi di tour, 30 città scandagliate alla ricerca di talenti, 8000 provini: così Agon Channel, il nuovo canale tv italiano, che si accenderà in autunno al numero 33 del digitale terrestre, ha iniziato on the road il suo cammino. E l’estate ha visto un vero e proprio boom di iscrizioni per tentare di entrare nella squadra della nuova tv generalista fondata da Francesco Becchetti che promette di replicare il successo dell’omonimo canale albanese (l’emittente televisiva infatti è nata a Tirana lo scorso anno). Tra le figure professionali più ambite quella di giornalista e reporter, insieme naturalmente a quella di attore e presentatore; non sono mancate poi figure più particolari come aspiranti bodyguard, maghi e prestigiatori, e persino astrologi. "Saremo la Ryanair della tv italiana" ha spiegato Alessio Vinci, che di Agon Channel sarà direttore e conduttore della sezione news. "Quando la Ryanair ha debuttato sul mercato facendo viaggiare i passeggeri a basso prezzo nessuno le dava vita lunga. Dopo pochi anni il risultato è stato l'opposto: sono le grandi concorrenti che si sono allineate ai prezzi di Ryanair". Alessio Vinci è un nome e una garanzia per la rete low cost: dopo vent'anni di esperienza come inviato della CNN in tutto il mondo, passato poi a Mediaset per la conduzione del programma di seconda serata Matrix, Vinci è approdato alla dirigenza di Agon Channel nel 2013 e per la neo-rete vede ottime prospettive. Anche perché la nuova emittente ha una forte vocazione giovanile, rivolgendosi principalmente a una fascia d'età compresa tra i 18 e i 55 anni. Il direttore della sezione news si è infine esposto in merito ai costi di produzione dei programmi della nuova emittente, sottolineando che "Sono finiti i tempi delle spese folli per realizzare programmi. In Albania abbiamo investito sulla tecnologia più avanzata, realizzando studi sofisticati. Il personale, poi, costa meno. Riusciamo a produrre una trasmissione di alta qualità ma a un decimo del costo". Dette così, le parole di Vinci appaiono come un messaggio premonitore per una possibile rivoluzione mediatica futura. (V.R. per NL)
 
30/09/2014 09:17
 
NOTIZIE CORRELATE
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.
Sony approda sulla tv italiana free to air: è recente l’annuncio, infatti, del raggiungimento di un accordo con la TBS di Costantino Federico per la cessione degli lcn 45 e 55, qui quali probabilmente andranno Axn ed Axn Sci-Fi.
Secondo quanto riportato dal Sole24ore, Viacom Networks sarebbe intenzionata a riportare Mtv sul digitale terrestre. Il canale prescelto dovrebbe essere il numero 49, ora di proprietà del gruppo americano Scripps Networks, il quale intenderebbe spostare il proprio business sul LCN 33 (rilevato la scorsa estate dalla sfortunata Agon Channel).
Nessun cambio di orientamento della DGSCERP del Ministero dello Sviluppo Economico a riguardo dell’affitto di ramo d’azienda di un'autorizzazione di fornitura di servizi di media audiovisivi con annesso logical channel number (LCN).