Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
DTT, espropri canali 61/69 UHF. Parenzo (Telelombardia): tv parroco riceverà stesso indennizzo di rete regionale che produce informazione in diretta 24H
Un esproprio di frequenze tv fatto senza criterio. Sandro Parenzo, presidente di Mediapason, la società editrice, tra gli altri, dei canali Telelombardia e Antenna 3, attacca duramente il provvedimento che sta per essere licenziato dal governo.
Lo Stato - si legge in una nota - ha venduto le frequenze 61-69 alla telefonia portando a casa 4 miliardi, dei quali, 400 milioni erano destinati al rimborso per le tv espropriate. I 400 diventano 240 con un gioco di prestigio, poi con un’ultima truffa 170. Quando finalmente le procure competenti sveleranno quale associazione a delinquere ha gestito le decisioni che negli ultimi anni hanno trasformato il mercato televisivo italiano in una costruzione truffaldina, potremo leggere nomi e cognomi. Ma sarà troppo tardi”. ”Tra qualche ora - aggiunge Parenzo - dal ministero uscirà un decreto che recita delle regole per gli espropri delle frequenze che sembrano quelle barzellette di Berlusconi che facevano ridere solo i suoi dipendenti. Truffa o incompetenza? In buona sintesi si dice che verrà pagata la stessa cifra per tutte le tv che hanno avuto la sfiga (o la “fortuna” come si vedrà) di finire tra il 61-69. Ovvero la tv del parroco che trasmette per 70 persone una messa e lo stesso film tutti i giorni, riceverà lo stesso indennizzo di Telelombardia che produce informazione in diretta per tutta la giornata”. ”Ma lo capisce il confuso legislatore - conclude Parenzo - che il programma di Michele Santoro che abbiamo fortemente voluto per anni e che mandiamo in onda anche questa sera ha centinaia di migliaia di spettatori che lo vedono sul canale 64, magari senza saperlo. E che, qualora cambiassimo canale ci vorranno anni per spiegare che si deve sintonizzare nuovamente il televisore perché Telelombardia lì non c’è più. Truffa o incompetenza? cambia poco, il risultato è lo stesso Facendo di ogni erba un fascio si offendono le intelligenze, si umilia il merito, si crea disoccupazione”. (TM News)
 
 
20/01/2012 08:07
 
NOTIZIE CORRELATE
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.
Sony approda sulla tv italiana free to air: è recente l’annuncio, infatti, del raggiungimento di un accordo con la TBS di Costantino Federico per la cessione degli lcn 45 e 55, qui quali probabilmente andranno Axn ed Axn Sci-Fi.
Secondo quanto riportato dal Sole24ore, Viacom Networks sarebbe intenzionata a riportare Mtv sul digitale terrestre. Il canale prescelto dovrebbe essere il numero 49, ora di proprietà del gruppo americano Scripps Networks, il quale intenderebbe spostare il proprio business sul LCN 33 (rilevato la scorsa estate dalla sfortunata Agon Channel).
Nessun cambio di orientamento della DGSCERP del Ministero dello Sviluppo Economico a riguardo dell’affitto di ramo d’azienda di un'autorizzazione di fornitura di servizi di media audiovisivi con annesso logical channel number (LCN).