Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
DTT, Lazio: Regione consapevole dei problemi editori locali e pronta a sollecitare veloce soluzione problematica LCN
''Conosco bene i problemi che si sono determinati nel Lazio dopo il passaggio dall'analogico al digitale, e le difficolta' che gli imprenditori del settore radio-televisivo hanno dovuto superare. So anche quanto sia stato difficile per i cittadini, soprattutto per i piu' anziani, adattarsi a questa nuova tecnologia, in tempi forse troppo rapidi''.
E' quanto ha dichiarato il presidente del Consiglio del Lazio, Mario Abbruzzese, durante l'incontro con gli imprenditori televisivi della regione. Nel corso dell'incontro organizzato dal presidente del Corecom, Francesco Soro, si legge in una nota, i rappresentanti delle emittenti televisive regionali hanno evidenziato le difficolta' che sta attraversando in questo momento il settore. Difficolta' dovute da un lato ai problemi legati al passaggio al digitale terrestre e, dall'altro, alla crisi economica che ha investito nostro Paese. ''L'incontro avuto in Consiglio con gli 'addetti ai lavori' - ha continuato Abbruzzese - e' stata l'occasione per confrontarci su alcune problematiche e per iniziare un percorso che preveda la risoluzione di alcune urgenze. Mi riferisco soprattutto al ruolo che possono rivestire le istituzioni in questo frangente''. ''Un primo ed importante obiettivo sul quale lavorare - ha annunciato il presidente dell'Assemblea regionale - potrebbe riguardare una quota degli investimenti che le Istituzioni potrebbero riservare alle emittenti locali per la pubblicita' istituzionale. Ma nel frattempo va risolta un'altra questione urgente: mettere uno stop al 'caos del telecomando'. Mi attivero' subito per far si' che nelle sedi preposte venga accelerato l'iter procedurale per la regolamentazione dell'Lcn, il sistema che stabilisce in modo uniforme la posizione di ogni singola emittente sul telecomando''. ''Lavoreremo tutti insieme - ha concluso Soro - per individuare forme di sostegno concrete per le televisioni locali. Sono in gioco migliaia di posti di lavoro e il diritto dei cittadini di tutti i territori della Regione ad essere informati sulla realta' locale''. (Asca)
28/07/2010 19:49
 
NOTIZIE CORRELATE
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Nei processi, siano essi civili, penali o amministrativi, è spesso richiesto l’intervento di parti terze rispetto ai litiganti, utili a coadiuvare i giudici in diverse fasi del giudizio, come nel caso del Commissario ad acta, un funzionario pubblico nominato dal giudice amministrativo nell'ambito del giudizio di ottemperanza a cui viene conferito il compito di emanare i provvedimenti che avrebbe dovuto emettere un ente, che però si è rivelato inadempiente.
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.
Sony approda sulla tv italiana free to air: è recente l’annuncio, infatti, del raggiungimento di un accordo con la TBS di Costantino Federico per la cessione degli lcn 45 e 55, qui quali probabilmente andranno Axn ed Axn Sci-Fi.
Secondo quanto riportato dal Sole24ore, Viacom Networks sarebbe intenzionata a riportare Mtv sul digitale terrestre. Il canale prescelto dovrebbe essere il numero 49, ora di proprietà del gruppo americano Scripps Networks, il quale intenderebbe spostare il proprio business sul LCN 33 (rilevato la scorsa estate dalla sfortunata Agon Channel).