Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
DTT, MF: Mediaset oltre al 58 UHF del beauty contest punterebbe al canale 37 UHF di 3 Italia
Secondo il quotidiano MF-Milano Finanza, starebbe per concretizzarsi un interessamento di Mediaset per un discorso commerciale con 3 Italia, società che appartiene alla multinazionale cinese Hutchison Whampoa, operante nella telefonia mobile.
"Che cosa c'entra il gioiellino italiano di Vincenzo Novari con la corazzata di Piersilvio Berlusconi?", si chiede la testata del gruppo Class Editori? "E' presto detto: 3 Italia custodisce un piccolo tesoretto, si tratta delle frequenze DVB-H del canale 37 UHF che attualmente sono utilizzate per l'ormai tramontato "tivufonino". In pratica, Novari e' un operatore telefonico ma anche televisivo, visto che il multiplex in suo possesso deriva dalla passata acquisizione di una televisione. E considerando che nell'autunno del 2011 il governo lancera' la gara per l'assegnazione delle frequenze telefoniche per cercare di incassare la cifra monstre di 2,4 mld euro, oggi Novari si trova ad avere un asset poco utilizzato ma che potrebbe trasformarsi in oro, subito dopo l'esperimento dell'assegnazione delle frequenze della banda 790-862". "Perche' quelle frequenze di ottima qualita' possono trasformarsi in bande telefoniche come televisive - continua MF - E chi puo' essere interessato a quei Mhz se non Mediaset, che in Lombardia sta incontrando alcune difficolta' di capacita' trasmissiva? Secondo alcuni addetti ai lavori, il deal si puo' fare, anche se su questo fronte le bocche sono ovviamente cucite, considerando che il Biscione ha gia' quattro multiplex e non potrebbe superare la soglia di cinque, che raggiungera' molto probabilmente dopo un'altra importante gara, stavolta gratuita, per l'assegnazione delle frequenze digitali televisive lasciate libere dopo il passaggio alla nuova tecnologia. Insomma, il fallimento della tv sul telefonino potrebbe dare una grossa mano a chi dall'elettrodomestico ancora piu' amato dagli italiani si aspetta lauti fatturati". (fonte MF Dow Jones)
 
 
27/12/2010 20:32
 
NOTIZIE CORRELATE
Lo scorso 15 Marzo, durante la Conferenza stampa di Radiomediaset, il Ceo Paolo Salvaderi ha illustrato i risultati operativi del gruppo, mentre Pier Silvio Berlusconi – alla conclusione dell’incontro con i giornalisti - ha offerto spunti collaterali sulle vicende Mediaset: il contenzioso con Vivendi, l’acquisto del logical channel number 20 (argomenti già approfonditi in precedenti articoli), l’intoppo nei rapporti col giornalista Giuseppe Cruciani e l’affare Ei towers-RaiWay.
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Si è svolta oggi nella hall del palazzo di Largo Donegani 1 la conferenza stampa di RadioMediaset in cui sono stati presentati i risultati ottenuti nell’ultimo anno di attività del polo che comprende le emittenti di proprietà Radio 105, Virgin Radio (entrambe ex Finelco), R101 e la partnership con Radio Monte Carlo (che rimane di proprietà della famiglia Hazan, precedente editore delle radio Finelco).
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.
Andrà a Mediaset il canale 20, fino ad oggi in mano a Retecapri e che, come già segnalato nelle scorse settimane su questo periodico, era prossimo ad una vendita verso non meglio identificati acquirenti.