Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
DTT, Onda Latina da oggi sulla piattaforma 2 di Rete A su LCN 162
Onda Latina, l’emittente televisiva di Elemedia con programmazione dedicata alla musica latinoamericana, approda al digitale terreste diffondendo il suo segnale attraverso il “multiplex 2” di Rete A.
Il canale, fino allo scorso mese di luglio disponibile all’interno dell’offerta a pagamento SKY, è ora fruibile gratuitamente in tutta Italia in digitale terrestre alla posizione LCN 162.  Onda Latina propone 24 ore su 24, tutte le hit e i grandi classici dell’universo musicale latinoamericano, da Ricky Martin a Shakira, Aventura, Jennifer Lopez, Enrique Iglesias, Santana, Gloria Estefan, tutti gli artisti che hanno segnato la storia della musica latina nel mondo intero. Onda Latina, come myDeejay Tv e Radio Capital Tivù, è prodotta da Gianluca Costella che per Elemedia cura anche il bouquet di canali tematici SKY Music. (E.G. per NL)
04/12/2012 10:50
 
NOTIZIE CORRELATE
Dopo la cessione del fondamentale LCN 9, L'Espresso molla il colpo anche sui canali 69 (Onda Italiana), 158 (m2o) e 162 (Capital Tv).
Nel primo semestre 2016 il risultato netto consolidato, incluse le attività dismesse, del Gruppo Espresso si è attestato a 12,1 milioni di euro dai 22,1 milioni del primo semestre 2015, i ricavi consolidati sono stati pari a 292,9 milioni di euro (-4,2% rispetto ai 305,7 dello stesso periodo 2015).
RAI ci ritenta con le radio. Dopo un lunghissimo periodo di pesante discesa negli ascolti, la concessionaria pubblica punta alla crescita, in particolare scommettendo su Radio1, che, secondo i dati Radio Monitor dell'istituto Eurisko, nell’ultimo anno è cresciuta del 9,5% nel giorno medio a fronte di una riduzione complessiva dell’1,5%.
Il Consiglio di Amministrazione del Gruppo Editoriale L'Espresso approva i risultati consolidati al 31 marzo 2015. Secondo la nota ufficiale, "Nel corso del primo bimestre 2015 il settore editoriale ha registrato trend analoghi a quelli che hanno caratterizzato l’esercizio 2014, sia per quanto concerne la raccolta pubblicitaria che le diffusioni di quotidiani e periodici".