Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
DTT: Rao (UDC), con uscita di Sky da beauty contest, gara scricchiola. Meglio vera asta che assicuri nuove risorse allo Stato
''La procedura del beauty contest, non ci ha mai convinto e oggi scricchiola rumorosamente. E' grave che si tiri fuori dalla gara per l'assegnazione delle frequenze il principale concorrente di Rai e Mediaset".
"Quello di oggi non e' certamente un messaggio positivo per la trasparenza e la concorrenza nel settore televisivo. Continuiamo a sostenere che sarebbe stato molto meglio indire una regolare asta, che avrebbe peraltro portato nuove risorse nelle casse dello Stato, cosi' come e' avvenuto per quella relativa alle frequenze delle Tlc''. Lo dichiara il capogruppo Udc in Commissione di Vigilanza Rai, Roberto Rao. (ASCA)
 
01/12/2011 08:41
 
NOTIZIE CORRELATE
Il Tar del Lazio (sent. n. 03747/2017) ha confermato la sanzione di 200.000 euro comminata da AgCom a Sky Italia con un provvedimento risalente al 2008.
A+E television networks, emittente televisiva via cavo e satellitare statunitense, è un brand sicuramente ancor poco conosciuto in Italia.
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.
Sky Italia diventa il terzo polo della produzione e distribuzione cinematografica nazionale, ma le concorrenti storiche del mercato Rai con Rai Cinema e Mediaset con Medusa film non sembrano preoccuparsi eccessivamente.