Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
DTT. Sportitalia continua a crescere: nel mirino l'LCN 59

Ancora risultati positivi per Sportitalia, con ricavi in crescita del 66% nel 2015; adesso, l’emittente punta ad aumentare i contenuti autoprodotti per limitare i costi e, secondo indiscrezioni, anche al canale 59 orfano di Gazzetta Tv.
Continuano i risultati positivi per Sportitalia, in onda su LCN 60 della tv digitale terrestre e sul numero 225 del bouquet di Sky. Dopo una prima avventura conclusasi negativamente con la chiusura nel 2013, il rilancio dell’emittente dell’anno successivo sembra infatti essere andato meglio; il primo esercio si è concluso con perdite affatto preoccupanti per 35mila euro e, nel 2015, i ricavi sono cresciuti addirittura del 66%. Secondo quanto sostiene Michele Criscitiello, giornalista che gestisce la rete, il risultato è stato possibile “grazie a una strategia che punta a uno sviluppo graduale nell’attento controllo dei costi”; e proprio in ottica di crescita graduale, Criscitiello ha fatto sapere della decisione di autoprodursi “acquistando un’antenna e una regia mobile di proprietà che ci consente di produrre molti più eventi live a costi pressoché dimezzati”. E gli investimenti non sarebbero finiti qui: secondo alcune indiscrezioni, infatti, Sportitalia avrebbe mosso le proprie attenzioni anche nei confronti di quel canale 59 orfano di Gazzetta Tv, la sfortunata emittente di Rcs che ha dovuto chiudere i battenti dopo soli dieci mesi; alcune voci interne al settore sono infatti tornate a parlare di Sportitalia 2, cessata a sua volta nel 2013 e che potrebbe rivedere la luce sulla tv in chiaro grazie ai due lcn vicini. L’emittente di Criscitiello ha ottenuto l’esclusiva triennale per trasmettere la primavera di serie A oltre a trasmettere vari appuntamenti provenienti dal mondo del basket, dei motori e del volley. (E.V. per NL)
29/04/2016 08:29
 
NOTIZIE CORRELATE
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Nei processi, siano essi civili, penali o amministrativi, è spesso richiesto l’intervento di parti terze rispetto ai litiganti, utili a coadiuvare i giudici in diverse fasi del giudizio, come nel caso del Commissario ad acta, un funzionario pubblico nominato dal giudice amministrativo nell'ambito del giudizio di ottemperanza a cui viene conferito il compito di emanare i provvedimenti che avrebbe dovuto emettere un ente, che però si è rivelato inadempiente.
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.
Sony approda sulla tv italiana free to air: è recente l’annuncio, infatti, del raggiungimento di un accordo con la TBS di Costantino Federico per la cessione degli lcn 45 e 55, qui quali probabilmente andranno Axn ed Axn Sci-Fi.
Secondo quanto riportato dal Sole24ore, Viacom Networks sarebbe intenzionata a riportare Mtv sul digitale terrestre. Il canale prescelto dovrebbe essere il numero 49, ora di proprietà del gruppo americano Scripps Networks, il quale intenderebbe spostare il proprio business sul LCN 33 (rilevato la scorsa estate dalla sfortunata Agon Channel).