Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
DTT: Umbria, presidente Corecom incontra emittenti tv e garantisce appoggio per migrazione tecnologica
"Conoscere con largo anticipo le frequenze che verranno assegnate all'emittenza locale, la certezza sulla data del passaggio al digitale terrestre, gli impegni che la Regione Umbria intende assumere come sostegno finanziario per gli investimenti necessari all'adeguamento tecnologico delle strutture di trasmissione di segnale".
E' quanto hanno sottolineato i rappresentanti delle emittenti televisive umbre: Rete Sole, Umbria Tv, Tele Galileo, Tele Radio Gubbio, Tele Terni, Tele Editore Fornari (Tef), Tele Ambiente, nel corso di un incontro di conoscenza e saluto con il nuovo presidente del Corecom, Mario Capanna e al quale ha partecipato anche l'assessore regionale alle infrastrutture tecnologiche e immateriali, Stefano Vinti. Nel corso dell'incontro l'attenzione e' stata particolarmente focalizzata sul tema del prossimo passaggio al digitale terrestre. I temi trattati e le relative proposte erano gia' stati discussi nel corso di una apposita riunione del Comitato tecnico sul digitale terrestre, istituito presso l'assessorato regionale di competenza e al quale aveva preso parte lo stesso assessore che ne e' il responsabile. Il presidente Capanna ha rimarcato la "piena disponibilita'" del Corecom e sua personale a sostenere le posizioni degli operatori televisivi, che hanno evidenziato molteplici criticita', sollecitandoli comunque "a trovare forme di cooperazione utili a realizzare economie e prodotti di piu' elevata qualita' che possano valorizzare le eccellenze regionali".(AGI)
 
29/04/2011 18:36
 
NOTIZIE CORRELATE
Il Consiglio dei Ministri, riunitosi in data odierna, 24/03/2017, ha approvato, in esame preliminare, il nuovo Regolamento ai sensi della Legge 28/12/2015, n. 208 (legge di stabilità 2016) per la disciplina relativa ai contributi pubblici a sostegno delle emittenti televisive e radiofoniche locali.
Il Ministero dello Sviluppo Economico sta inviando  ai titolari delle autorizzazioni per la fornitura di servizi di media audiovisivi per la diffusione in tecnica digitale su frequenze televisive terrestri in ambito nazionale e locale un avviso con il quale ricorda che sono in scadenza le autorizzazioni rilasciate dal Ministero nel 2005 (ovviamente l’invio è progressivo e quindi riguarderà poi quelle rilasciate negli anni successivi).
Il lento convoglio delle misure di sostegno alle emittenti TV locali per il 2015 ha superato un’altra stazione. Lo fa sapere a questo periodico Confindustria Radio Televisioni, spiegandoci che “l’INPGI ha comunicato di aver inviato al Mise venerdì u.s. una prima tranche delle certificazioni di regolarità contributiva relative ai giornalisti in forza alle aziende. L’ente ha informato che una ulteriore tranche sarà trasmessa al Mise presumibilmente nella settimana corrente”.
Continua la pubblicazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico degli aggiornamenti alle graduatorie regionali relative ai fornitori di servizi di media audiovisivi, per il servizio televisivo digitale terrestre, oggetto dal Bando del 02/05/2016.
I ritardi nell’erogazione delle misure di sostegno per le TV locali si accumulano come quelli di convogli nell’eventualità di un guasto ferroviario.