Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
DTT, Veneto: di nuovo on air TNE - Telenordest di Padova
Dopo due anni e mezzo di assenza (marzo 2010 con la cessione delle frequenze al gruppo Tvision Antenna 3 per 7 News ) dal 29 agosto torna on air per tutto il Veneto sul logical channel number 19 la storica emittente di Padova (targata 1980) Tne - Telenordest di proprietà di Filippo Jannacopulos del gruppo Rete Veneta.
Il rilancio effettivo con la presentazione del nuovo palinsesto avverrà ad ottobre. In primo piano un'innovativa offerta di news con approfondimenti e una linea di informazione locale con ampio spazio allo sport. "La scelta compiuta si inserisce con naturalezza nella mission del gruppo - spiega l'editore - che così si candida a diventare il riferimento del Nordest. Abbiamo colto l’occasione per dimostrarci con i fatti ancora più vicini alla nostra audience, facendo ritrovare Tne nelle case di tutti i veneti, un patrimonio che non poteva essere dimenticato. Il palinsesto è in via di definizione ma l’idea è di completare la nostra offerta offrendo un mix tra news e sport. Pensiamo a un programma di approfondimento diverso dal telegiornale: sarà un nuovo format a cavallo tra Linea Notte e Otto e mezzo. Insomma, n mix di notizie, politica e attualità. Per il momento ce la facciamo con le forze interne poi vedremo. Proprio quando c’è crisi bisogna investire. Se si continua a ridurre si finisce per scomparire". (R.R. per NL)
 
01/09/2012 07:52
 
NOTIZIE CORRELATE
Il Consiglio dei Ministri, riunitosi in data odierna, 24/03/2017, ha approvato, in esame preliminare, il nuovo Regolamento ai sensi della Legge 28/12/2015, n. 208 (legge di stabilità 2016) per la disciplina relativa ai contributi pubblici a sostegno delle emittenti televisive e radiofoniche locali.
Il Ministero dello Sviluppo Economico sta inviando  ai titolari delle autorizzazioni per la fornitura di servizi di media audiovisivi per la diffusione in tecnica digitale su frequenze televisive terrestri in ambito nazionale e locale un avviso con il quale ricorda che sono in scadenza le autorizzazioni rilasciate dal Ministero nel 2005 (ovviamente l’invio è progressivo e quindi riguarderà poi quelle rilasciate negli anni successivi).
Il lento convoglio delle misure di sostegno alle emittenti TV locali per il 2015 ha superato un’altra stazione. Lo fa sapere a questo periodico Confindustria Radio Televisioni, spiegandoci che “l’INPGI ha comunicato di aver inviato al Mise venerdì u.s. una prima tranche delle certificazioni di regolarità contributiva relative ai giornalisti in forza alle aziende. L’ente ha informato che una ulteriore tranche sarà trasmessa al Mise presumibilmente nella settimana corrente”.
Continua la pubblicazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico degli aggiornamenti alle graduatorie regionali relative ai fornitori di servizi di media audiovisivi, per il servizio televisivo digitale terrestre, oggetto dal Bando del 02/05/2016.
I ritardi nell’erogazione delle misure di sostegno per le TV locali si accumulano come quelli di convogli nell’eventualità di un guasto ferroviario.