Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Fininvest. Danilo Pellegrino nuovo a.d.

E' Danilo Pellegrino il nuovo amministratore delegato di Fininvest. Lo rende noto un comunicato della holding della famiglia Berlusconi, di cui Pellegrino era fino a oggi il direttore generale.
L`assemblea degli azionisti di Fininvest ha proceduto al rinnovo del cda, il cui mandato era in scadenza con l'approvazione del bilancio al 31 dicembre 2015. L'assemblea ha confermato l'intero consiglio uscente e ha deliberato di portare da 9 a 10 il numero dei suoi componenti, provvedendo a nominare Bruno Ermolli, già consigliere di Fininvest dal 2005 al 2012. Il cda, tenutosi successivamente sotto la presidenza di Marina Berlusconi, ha conferito a Pasquale Cannatelli la carica di vicepresidente e a Danilo Pellegrino quella di amministratore delegato. (E.G. per NL)
28/06/2016 10:28
 
NOTIZIE CORRELATE
Lo scorso 15 Marzo, durante la Conferenza stampa di Radiomediaset, il Ceo Paolo Salvaderi ha illustrato i risultati operativi del gruppo, mentre Pier Silvio Berlusconi – alla conclusione dell’incontro con i giornalisti - ha offerto spunti collaterali sulle vicende Mediaset: il contenzioso con Vivendi, l’acquisto del logical channel number 20 (argomenti già approfonditi in precedenti articoli), l’intoppo nei rapporti col giornalista Giuseppe Cruciani e l’affare Ei towers-RaiWay.
Tagli drastici al pacchetto calcio con l’obiettivo di ridurre le spese: questo l’intento annunciato da Piersilvio Berlusconi durante la presentazione delle linee di sviluppo della pay-tv relative all’anno 2020.
Presentate il 18/01 a Londra le Linee guida di sviluppo Mediaset: atteso al 2020 un miglioramento dell'EBIT di 468 milioni nelle attività media italiane. Raccolta pubblicitaria 2016 in crescita del 4,0%.
Un nuovo comunicato stampa telegrafico della francese Vivendi annuncia il raggiungimento di quel 20% del capitale Mediaset che era l’obiettivo annunciato del gruppo solo tre giorni fa; adesso, la media company guidata da Vincent Bolloré, può entrare nel cda del Biscione.
Si fanno sempre più tesi i rapporti tra Mediaset e i francesi di Vivendi a riguardo della mancata acquisizione della pay tv Premium, querelle ormai approdata nelle aule giudiziarie.