Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
FRT contesta l'autoassegnazione dell'LCN 10 a Cielo
La Federazione Nazionale Televisioni (FRT) ha preso posizione sul lancio del programma Cielo della News Corp. sul DTT attraverso il network provider del Gruppo L'Espresso, Rete A.
FRT contesta l'iniziativa per il digitale terrestre italiano di Murdoch, non in quanto tale, ma per l'annunciato posizionamento sul numero (LCN) 10. L'associazione, si legge in una nota, "non può in alcun modo accettare la collocazione di Cielo in tale posizione in quanto costituisce palese violazione della Delibera 109/07/CONS che dispone che gli operatori di rete nel predisporre l'ordinamento automatico dei canali della televisione digitale terrestre devono tener conto, tra l'altro, delle preferenze dei telespettatori con particolare riferimento ai fornitori di contenuti indipendenti e a quelli in ambito locale". Per la federazione sarebbe "del tutto evidente che un'emittente appena nata non può avere una numerazione più favorevole di quelle che da anni trasmettono in analogico", ragion per cui è stato anticipato "un esposto all'Agcom affinché venga rispettata tale disposizione". Una contestazione che però non ci  convince, visto che, fino a prova contraria, il numero LCN 10 - così come tutti gli altri invero - non è stato (ancora) assegnato a nessun operatore dall'ente preposto (cioè l'Agcom). A meno di voler considerare la proposta di DGTVi (che vorrebbe i numeri da 10 al 19 patrimonio delle tv locali) un improbabile formante giuridico... E poi, vien da chiedersi, assumendo per condivisibile il principio di FRT, perché tutti i nuovi prodotti nazionali (cioè non presenti in analogico) che nella lista LCN proposta da DGTVi (alla quale la federazione aderisce)  precederebbero spazi destinati a programmi già esistenti in analogico (nazionali e locali) non abbiano subito la stessa censura riservata a Cielo. Ma la cosa più curiosa è che all'Associazione Tv Nazionali di FRT, presieduta da Fedele Confalonieri (presidente di Mediaset), risulta iscritta Sky (che fa parte del medesimo gruppo editoriale di Cielo e da cui sarà attinta gran parte del palinsesto del programma DTT), che nell'ente associativo ha tre consiglieri (su otto)...
02/12/2009 21:26
 
NOTIZIE CORRELATE
Lo scorso 15 Marzo, durante la Conferenza stampa di Radiomediaset, il Ceo Paolo Salvaderi ha illustrato i risultati operativi del gruppo, mentre Pier Silvio Berlusconi – alla conclusione dell’incontro con i giornalisti - ha offerto spunti collaterali sulle vicende Mediaset: il contenzioso con Vivendi, l’acquisto del logical channel number 20 (argomenti già approfonditi in precedenti articoli), l’intoppo nei rapporti col giornalista Giuseppe Cruciani e l’affare Ei towers-RaiWay.
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Nei processi, siano essi civili, penali o amministrativi, è spesso richiesto l’intervento di parti terze rispetto ai litiganti, utili a coadiuvare i giudici in diverse fasi del giudizio, come nel caso del Commissario ad acta, un funzionario pubblico nominato dal giudice amministrativo nell'ambito del giudizio di ottemperanza a cui viene conferito il compito di emanare i provvedimenti che avrebbe dovuto emettere un ente, che però si è rivelato inadempiente.
Si è svolta oggi nella hall del palazzo di Largo Donegani 1 la conferenza stampa di RadioMediaset in cui sono stati presentati i risultati ottenuti nell’ultimo anno di attività del polo che comprende le emittenti di proprietà Radio 105, Virgin Radio (entrambe ex Finelco), R101 e la partnership con Radio Monte Carlo (che rimane di proprietà della famiglia Hazan, precedente editore delle radio Finelco).
Andrà a Mediaset il canale 20, fino ad oggi in mano a Retecapri e che, come già segnalato nelle scorse settimane su questo periodico, era prossimo ad una vendita verso non meglio identificati acquirenti.