Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Haiti, terremoto: le iniziative d'aiuto del WFP
Il WFP (World Food Programme, Programma Alimentare Mondiale) ha lanciato, ad Haiti, una operazione di emergenza per fornire assistenza alimentare a 2 milioni di persone.
Nella settimana che ha seguito il terremoto, 250.000 razioni alimentari giornaliere sono state distribuite dal WFP (120.000) e dai militari statunitensi (130.000) a Port-au-Prince e in altre zone del paese. Un aereo cargo, partito da El Salvador, con a bordo 86.000 razioni di biscotti ad alto contenuto energetico è atterrato lunedì a Port-au-Prince. 16 milioni di razioni alimentari pronte al consumo, fornite da Stati Uniti, Italia e Danimarca, stanno raggiungendo Haiti. Il WFP sta raccogliendo 4,2 milioni di razioni supplementari pronte al consumo da destinare ai bambini per soddisfare il loro fabbisogno calorico e nutrizionale giornaliero. Durante la prossima settimana il WFP vuole spostare l'equivalente di 10 milioni di pasti pronti al consumo per permettere a coloro che hanno perso la casa e quindi la possibilità di cucinare alimenti, di dar da mangiare alle loro famiglie. Grazie alle sue capacità logistiche, di leader nell’ambito delle Nazioni Unite, il WFP ha perfezionato un sistema grazie al quale è possibile l'atterraggio dei voli umanitari nell'aeroporto della capitale. Il WFP sta allestendo 4 campi umanitari per fornire assistenza alimentare a Port-au-Prince e in almeno altri 30 punti in tutta Haiti. Il WFP ha iniziato ad operare un servizio di navetta aerea, da Santo Domingo a Port-au-Prince, per personale umanitario essenziale per rispondere alla crisi. Il servizio aereo (UNHAS-Servizio aereo umanitario) è gestito dal WFP per conto delle Nazioni Unite (il 19/01 sono partite 30 persone, ma l’obiettivo è di trasportarne 100 al giorno). Il WFP invita ad effettuare delle donazioni, per le quali fornisce le seguenti coordinate: online con carta di credito, con un versamento su conto corrente postale c/c 61559688; tramite bonifico bancario, sulla Banca Popolare di Sondrio IBAN IT17K0569603222000002200X64 Banca Intesa IBAN IT39S0306905196625015678383, con versamenti bancari e postali intestati a: Comitato italiano per il PAM, causale: “Emergenza Haiti”. Per donare online: https://it.wfp.org/donate/aiutiamo-haiti. Per essere aggiornati sulle operazioni del WFP (World Food Program) ad Haiti: http://it.wfp.org/storie/aggiornamenti-sulle-operazioni-ad-haiti.
21/01/2010 06:17
 
NOTIZIE CORRELATE
Anche Minustah FM, la radio dell'Onu ad Haiti, ha ripreso a trasmettere, grazie alla collaborazione di Radio France e TDF (Telediffusion de France), dalla sua sede situata nei pressi dell'aeroporto di Port-au-Prince.
Ad Haiti, tra mille, immaginabili, difficoltà, alcune emittenti hanno ripreso una programmazione in qualche modo regolare dopo il devastante terremoto.
La stazione radiofonica dell'isola di Haiti, Signal FM, è muta, ma online.