Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Internet Tv. Telecom Italia prepara il rilancio di Cubovision dopo il flop di inizio anno
A volte ritornano. Ma quando succede nel settore delle telecomunicazioni digitali non è detto che sia un successo. Soprattutto se l'esperienza è segnata da un flop non del tutto chiarito.
Stiamo parlando di CuboVision, lo strombazzato decoder DTT e web di Telecom Italia (TI) sul quale la nostra redazione non ha ancora avuto modo di mettere le mani (nonostante le promesse di Telecom Italia di consentirci un test preventivo). Il decoder squadrato, all’inizio dell’anno, avrebbe voluto stupire il panorama televisivo italiano integrando il web nella tv di casa, inserendosi nella scia di apparecchi simili già diffusi nel mondo. In realtà, ad oggi, CuboVision è riuscito a catturare l'attenzione solo per via dell’originale scocca (sembra un tostapane degli anni ‘60), visto che la vendita è stata bloccata dopo aver accertato la presenza di problematiche tecniche che ne compromettevano l'utilizzo. Ora però TI sembra decisa a tentare il rilancio del decodificatore (quasi) unico. Sennonché il periodo in cui tenterà il bis pare ben più difficile, posto che, entro dicembre, sbarcheranno anche in Italia Apple Tv e Google Tv, soluzioni tecnologiche col medesimo target (la prima caratterizzata da un decoder esterno con connessione ad internet, la seconda dall’evoluzione tecnologica dei televisori a marchio Sony). Ma a complicare le cose per TI, oltre all'ingombrante presenza di competitor di spessore come quelli citati, c'è anche il fatto che la platea di riferimento in questi pochi mesi, con l'avvento dei primi tv internet ready, si è formata sull'argomento e sta diventando più esigente e attenta alla gamma di chance offerte da ogni device. Con la conseguenza - non da poco - che difficilmente concederà a Telecom Italia un'altra possibilità senza l'assoluta, preventiva, certezza che Cubovision 2.0 non solo sarà al livello degli antagonisti, ma ben al di sopra di essi. Noi, intanto, le promozioni a scatola chiusa per CuboVision continuiamo a non farle. (M.M. per NL)
30/09/2010 15:22
 
NOTIZIE CORRELATE
Persidera, società partecipata al 70% da Telecom Italia e al 30% dal Gruppo L’Espresso, ha portato a casa nel 2015 ricavi per 10 mln di euro. Ma a breve potrebbe perdere un cliente che vale il 7% della capacità trasmissiva totale.
L'offerta congiunta sarà disponibile da settembre e comprenderà le partite della Champions League e delle squadre Premium di Serie A TIM anche in mobilità.
Il 2015 sarà l'anno buono per l'esplosione della TV via internet? In molti se ne dicono convinti, a cominciare da chi costruisce sulla rete la maggior parte del suo business, ovvero i soliti Google, Amazon, Apple & Co.
L’offerta iniziale, attorno ai 60 euro, ha subito un ribasso: gli analisti scommettono su una tariffa di debutto più conveniente, che porti modem e decoder nelle case italiane creando un ecosistema omogeneo e con bolletta unica.
Tutto pronto per il lancio della nuova offerta fibra-tv: il pacchetto prevede l’ultra banda larga Telecom e i contenuti Sky Italia, permettendo la ricezione dei canali via satellite con il broadband e non attraverso la parabola.