Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Intesa Sky-Fnsi su sviluppo dell’occupazione e gestione della flessibilità contrattuale
Un accordo per lo sviluppo dell’occupazione e per la gestione dei contratti di lavoro a tempo determinato dei giornalisti di Sky Italia è stato firmato alla Federazione nazionale della Stampa, dalle Associazioni di stampa di Milano e Roma e dai Comitati di redazione di Skytg24, Skysport24, Sportime e Sky.it.
L'intesa, che riguarda direttamente tutte le quattro testate giornalistiche di Sky Italia, permetterà la graduale stabilizzazione degli organici secondo quanto previsto dal contratto nazionale di lavoro giornalistico. I giornalisti interessati dall'accordo, che di fatto concluderà il percorso avviato con la precedente intesa del 2009, sono circa cinquanta. Fa sapere la FNSI: "Il sindacato dei giornalisti, con grande senso di responsabilità e collaborazione, ha trovato un punto di convergenza con l’azienda dopo un negoziato durato cinque mesi che ha tenuto conto della necessità di individuare adeguate forme di flessibilità – nel rispetto del mercato e del contratto di lavoro giornalistico - che permettano l’ulteriore crescita occupazionale all'interno delle redazioni in un piano concordato di sviluppo aziendale incardinato nella valorizzazione del lavoro giornalistico professionale”.
30/03/2011 19:05
 
NOTIZIE CORRELATE
Il Tar del Lazio (sent. n. 03747/2017) ha confermato la sanzione di 200.000 euro comminata da AgCom a Sky Italia con un provvedimento risalente al 2008.
A+E television networks, emittente televisiva via cavo e satellitare statunitense, è un brand sicuramente ancor poco conosciuto in Italia.
Si  è   interrotto   oggi   il   confronto  tra   la Federazione   nazionale  della   stampa  italiana   – chiamata   ad assistere il Cdr di Sky Tg 24 – e Sky Italia al tavolo delle trattativa per il trasferimento di 99 giornalisti del   Tg   da   Roma   a   Milano. 
Sky Italia diventa il terzo polo della produzione e distribuzione cinematografica nazionale, ma le concorrenti storiche del mercato Rai con Rai Cinema e Mediaset con Medusa film non sembrano preoccuparsi eccessivamente.
I giornalisti del dipartimento emittenza locale della Fnsi sono preoccupati per il ritardo con cui il governo sta procedendo ad emanare i decreti attuativi della riforma dell’editoria. «Il ministero sblocchi i contributi 2015, il cui mancato riconoscimento mette a rischio l’occupazione in numerose aziende», chiedono.