Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Libri. Il ricorso per cassazione. La nuova disciplina del giudizio di legittimità
 
L’opera si giova del qualificato apporto di professionisti e studiosi dalle più diverse estrazioni affrontando con rigore, sistematicità, grande lucidità espositiva e profondità analitica i meandri del giudizio civile di legittimità.
Nel primo capitolo vengono tracciate le linee guida che permettono al lettore di comprendere le origini della Suprema Corte, nata il 12 dicembre 1875 con la legge n. 2837 (inizialmente, come sottolinea nel suo contributo Alessandro Coccia, la Corte Romana non era la sola nel territorio italiano, ed era affiancata da altre quattro Cassazioni con sede a Napoli, Palermo, Torino e Firenze). Nella seconda parte del testo, l’avvocato Silvia Taffari passa in rassegna i differenti mezzi di impugnazione e ricorso in cassazione, con l’indicazione di tutti gli articoli utili e funzionali per far luce sull’argomento. Seguono poi un capitolo di Adriana Wilma Lucido e Roberta Raimondi sugli atti processuali, e uno degli avvocati Picierno, Martorana e Piazza relativo al giudizio dinnanzi alla Corte di Cassazione. Il quinto capitolo del presente volume affronta i rapporti tra la giurisdizione ordinaria e quella speciale, regolati dalla Corte di Cassazione, che ha il compito di dirimere le controversie relative alla ripartizione del potere giurisdizionale, che possono sorgere a causa della pluralità di giudici del nostro ordinamento. Chiudono il testo un capitolo relativo alla correzione degli errori materiali e alla revocazione dei provvedimenti pronunciati dalla Cassazione e un altro sulle vicende successive. Il volume, curato da Luigi Levita, giudice del Tribunale di Nocera inferiore, che vanta una laurea in Giurisprudenza cum laude, un dottorato in Relazioni Internazionali e in Sistema Penale e Processo, è completato da un ricco e utile formulario in appendice, di estremo interesse e ausilio per l’operatore del diritto nell’elaborazione degli atti processuali davanti alla Corte di legittimità. Tenendo conto dei più qualificati orientamenti dottrinali e delle direttive esegetiche tracciate dalla giurisprudenza, nelle pagine del presente testo la morfologia del ricorso per cassazione viene analiticamente sviscerata sia nella sua fase statica e sia in quella dinamica. Il volume, edito da Nuova Giuridica (www.nuovagiuridica.it) è disponibile alla vendita al costo di € 28.00 (V.R. per NL)
 
28/08/2014 09:22
 
NOTIZIE CORRELATE
In una recente intervista per il quotidiano ItaliaOggi, Ernesto Auci, ex direttore del Sole tra il 1997 e il 2001 ed oggi presidente di Firstonline, ha espresso il proprio punto di vista sulla preoccupante situazione de Il Sole24Ore, prodotto editoria di Confindustria.
I dati riguardanti i primi mesi del 2017 mostrano, perlomeno in Italia, la crescita di un peculiare meccanismo che vede le grandi catene editoriali prevalere nettamente su quelle che sono le “piccole realtà”; un fenomeno lento ma costante ed in continua crescita.
Giovedì 9 marzo l’Antitrust si è espressa a favore della fusione Espresso-Itedi, imponendo però alcune condizioni da rispettare: il gruppo che edita Repubblica dovrà cedere a terzi il compito della raccolta pubblicitaria per le province di Genova e Torino, con il conseguente ritiro della concessionaria Manzoni (interna al gruppo Espresso) dalle due province.
L’attesa per l’integrazione Espresso-Itedi decisa il primo agosto dello scorso anno è ormai prossima ad una conclusione. "L'accordo segna una svolta importante per il Gruppo Espresso che avvia oggi un nuovo percorso di sviluppo, garanzia di un solido futuro in un mercato difficile. La missione di questa casa è sempre stata l’editoria, al servizio di una crescita civile del Paese. Con questa operazione, l’impegno viene riconfermato e accresciuto".
Torna a calare il dato della diffusione della stampa, sia cartacea che digitale, tra i lettori italiani: l’indagine Audipress 2016/III segnala una contrazione dell’1,4%, dato che sconfina rispetto alle previsioni del trend comunque negativo, ancorché più moderato.