Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Libri, Le mani della mafia: finanza e politica tra Ior, Banco Ambrosiano, Cosa Nostra. La storia continua
 
Trent'anni di silenzi, mancate rogatorie, ricatti e scandali, da Roberto Calvi fino a Vatileaks, in un triangolo perverso tra banche, Vaticano e mafia.
“La storia continua” riecheggia il titolo del testo della giornalista del Corriere della Sera Maria Antonietta Calabrò, ma ora i giochi si fanno più duri. Negli ultimi decenni la storia criminale è stata una delle principali cause all’origine del blocco del sistema italiano. Il nostro paese, come dichiara Nando Dalla Chiesa nella prefazione all’opera, è rimasto impigliato nelle maglie del potere della cosiddetta Seconda Repubblica che, per certi versi, ha funzionato da sovrastruttura di una sottostante attività economico-mafiosa che non ha mai perso di incisività. Prima di trasformare l’Istituto per le opere di religione (Ior) in un'istituzione benefica cancellando il suo passato di banca d'affari sporchi, i capitali che vi sono custoditi devono pertanto essere ripuliti. La scrittrice, che nel settembre 2012 è stata coautrice de I Segreti del Vaticano, frugando in tutte le direzioni che le si aprivano, ha scovato brandelli di verità nei cassetti tenuti chiusi da chi, svolgendo un ruolo politico nel governo, avrebbe potuto mettere in fila quelle carte, riordinarle e dotarle di un senso. In uno snodo di pagine che inanellano un episodio dietro l’altro, viene raccontata l’Italia dei misteri, che ormai non sono più tali. La rivoluzione di papa Bergoglio è solo agli inizi e si preannuncia lunga e ricca di ostacoli. Il testo, edito da Chiare Lettere (www.chiarelettere.it), è in vendita al prezzo di euro 14,00. (V.R. per NL)
 
11/03/2014 10:32
 
NOTIZIE CORRELATE
Scritto da Francesco Saverio Del Buono, avvocato del Foro di Bari e presidente dell’associazione Unione tutela degli inquilini, il manuale intende costituire un pratico sostegno per i professionisti del settore delle locazioni ad uso abitativo: avvocati, commercialisti o agenti immobiliari, fornendo loro un immediato quadro normativo in materia di locazione.
Definito dal New York Times “un incontro straordinario”, scritto a quattro mani dalla scrittrice indiana Arundhati Roy e dal noto attore John Cusack (attore nelle note pellicole “Serendipity” e “1408”, per citarne alcune), il testo in titolo è il frutto di un’idea particolare.
Opera diretta da Ferruccio Auletta, con i contributi di Raffaele Cantone, Francesco Capalbo, Giuseppe Guizzi, Alberto Massera, Federico Riganti, Alberto Rigoni, Elisa Scaroina, Margherita Smarra e Giovanni Strampelli; esperti di scienze economiche, aziendali e contabili (oltre che giuristi) di diversa estrazione disciplinare (e istituzionale).
Scritto a sei mani da Alberto Gambino, noto giurista italiano, Mirzia Bianca e Raffaella Messinetti, entrambe professori di Diritto Privato presso l’Università “La Sapienza” di Roma, questo testo affronta il delicato tema del bilanciamento della libertà di manifestazione del pensiero con i principali diritti fondamentali, tema ancor più pregnante con l’arrivo della tecnica e dei social networks che apre al giurista nuovi scenari e vari interrogativi.
Sempre più diffuso, il fenomeno collettivo delle trasmissioni televisive che vanno a scandagliare tragiche vicende di cronaca crea un divario sempre più evidente tra l'accertamento dei fatti all'interno del processo e quello effettuato nella rappresentazione mediatica, dove i dati scientifici sono filtrati dalla lente deformata dei mass media e presentati come prove indubitabili, creando nelle menti degli spettatori l'emozionante illusione di poter basare su dati certi la responsabilità degli imputati.