Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Mercoledì 11 luglio verrà presentata a Milano Virgin Radio
E’ ufficiale, addio a Play Radio, la nuova emittente inizierà a trasmettere dalla metà di luglio. Progetto internazionale, unico, di assoluta originalità, ma ancora segreto.
Non si saprà, sino alla fatidica data dell’11 luglio, quello che sarà il format della neonata Virgin Radio, ma da Finelco fanno sapere che di sicuro “porterà una ventata di novità sul mercato italiano grazie ad un posizionamento veramente esclusivo e di respiro internazionale”. In ogni caso, il prossimo mercoledì sarà presentata ufficialmente al pubblico e alla stampa, nella sede milanese di Finelco. Ci saranno Claudio Fabbri, a.d. del gruppo italiano, Paolo Salvaderi, a.d. di Rmc2 e corporate e marketing comunications di Finelco e poi Francesco Migliozzi, station manager di Virgin Radio Italia e Ringo, che sarà il responsabile artistico dell’emittente. (G.C. per NL)
06/07/2007 15:27
 
NOTIZIE CORRELATE
Il polo radiofonico del Biscione, RadioMediaset (che controlla le emittenti nazionali R101, Radio 105, Virgin Radio e GBR-Orbital), ha deciso di puntare soprattutto sulla rete principale, Radio 105, operando investimenti captive in promozione ed importanti travasi frequenziali.
Mediaset continua l'organizzazione del proprio polo radiofonico (Radio Mediaset), cui fanno riferimento a livello proprietario le radio di Finelco Radio 105 e Virgin (RMC è rimasta ad Alberto Hazan, che però ha affidato la gestione commerciale al Biscione), che si aggiungono alla già controllata R 101 ed al relay nazionale della portoghese Radio Orbital (ex Voice of America attraverso la società GBR spa).
La Federazione Nazionale della Stampa Italiana (FNSI) lancia un "allarme informazione a Radio 105, Virgin Radio e Radio Monte Carlo".
Pubblicati i dati del primo semestre 2016 di Radio Monitor by Eurisko, l'unica indagine d'ascolto ufficiale del sistema radiofonico italiano (in attesa dell'ingresso nelle rilevazioni della s.r.l. Tavolo editori radio, che dovrebbe sostituire Radio Monitor, anche se non è ancora del tutto chiara la dinamica).
"La tv non ha confini per questo abbiamo lavorato per creare un sistema unico: abbiamo costruito il primo polo radiofonico in Italia, mezzo vivo e complementare alla tv".