Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Murdoch scende sulla terra. E i giochi sul DTT si fan duri: a dicembre Sky è content provider di Rete A col programma Cielo
La notizia l'aveva già bruciata due settimane fa Dagospia: a dicembre Cielo, il nuovo programma free dedicato al DTT di Sky (per tramite del content provider News Corp. Stations Europe), sarebbe sbarcato nel mux del network provider Rete A (Gruppo L'Espresso). Dello sbarco sul digitale terrestre dell'Australiano, in verità, ne scrivevamo anche noi da tempo  e la digital key di Sky era apparsa da subito essere solo l'antipasto della controffensiva dello Squalo agli attacchi estivi dei concorrenti italiani. Murdoch, quindi, scende in guerra contro Mediaset e RAI nel ruolo che da sempre gli è più confacente: quello del fornitore di contenuti. Il coming out era ovviamente già temporizzato. E ora i giochi si fanno veramente duri, visto che la prima offerta digitale terrestre della pay tv è un prodotto altamente competitivo, "mix" tra serie tv, film, quiz, reality show e news, creato attingendo al meglio della piattaforma sat, come, per esempio, Sky Tg24 (da molti considerato come il miglior tg italiano). Gary Davey, attuale direttore finanziario di News Corporation Stations Europe sarà anche general manager del nuovo canale DTT (che certamente sarà solo la testa di ponte di un bouquet articolato, per competere al meglio con l'offerta tv avversaria). "Il canale Cielo arricchirà l'offerta disponibile sul digitale terrestre in Italia, portando più concorrenza in un settore attualmente dominato da Mediaset e Rai. In considerazione del fatto che arriva nelle case degli italiani mentre il passaggio verso il digitale terrestre sta progredendo rapidamente, e che il canale realizzerà sinergie con gli investimenti già effettuati da Sky Italia, siamo convinti che 'Cielo' si dimostrerà presto un altro investimento di successo per News Corporation in Italia", spiega Davey, che punta  "ad uno share vicino a quello dei due principali canali in chiaro che operano sul digitale terrestre, ovvero Boing e Rai 4". Intanto il cronometro è partito: si aspettano a distanza di poche ore fiumi di contestazioni, giudiziali e non, a riguardo dell'ingresso anticipato di Murdoch sul DTT, nonostante l'impegno assunto (nel 2003) a starne fuori fino al 2012.
06/11/2009 18:46
 
NOTIZIE CORRELATE
Il Tar del Lazio (sent. n. 03747/2017) ha confermato la sanzione di 200.000 euro comminata da AgCom a Sky Italia con un provvedimento risalente al 2008.
A+E television networks, emittente televisiva via cavo e satellitare statunitense, è un brand sicuramente ancor poco conosciuto in Italia.
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.
Sky Italia diventa il terzo polo della produzione e distribuzione cinematografica nazionale, ma le concorrenti storiche del mercato Rai con Rai Cinema e Mediaset con Medusa film non sembrano preoccuparsi eccessivamente.