Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Polizia postale: attenzione ai call center dei gestori telefonici
Fate attenzione alle offerte di cambiare gestore telefonico proposte da operatori di call center: potrebbe capitare di trovarsi con un contratto gia' sottoscritto e un diverso gestore
 
(ADUC.it) - E' il monito lanciato dalla polizia postale e delle comunicazioni di Macerata dopo, dopo la segnalazione di alcuni utenti, che sino trovati scollegati con il loro vecchio operatore e collegati con un altro, che inviava loro contratti gia' sottoscritti a loro nome.
Gli investigatori hanno individuato una prima societa' incaricata dal gestore di sottoscrivere nuovi contratti, che ne aveva delegata un'altra con sede a Napoli. La titolare di questa seconda societa' - che ha un contratto di prestazione d'opera con il gestore telefonico - e' stata denunciata: dalle indagini e' emerso che immetteva nella banca dati del gestore attivazioni di contratti mai sottoscritti e, quindi, appositamente costruiti. Dovra' rispondere di vari illeciti, tra cui sostituzione di persona e falsita' materiale di documenti.
08/02/2009 07:49
 
NOTIZIE CORRELATE
Gli Stati Uniti hanno ultimato l’asta per la cessione delle frequenze nella banda 600 MHz dagli operatori televisivi alle telco: il guadagno è stato praticamente un quarto rispetto alle previsioni ma l’asta dà il via allo sviluppo del 5G.
L'Agcom ha dato conto delle modifiche apportate alla delibera n. 666/08/CONS a seguito dell’entrata in vigore della legge 232/2016.
Il Governo ha bisogno di soldi e per ottenerli pensa di proporre al Parlamento l'inserimento nella nuova legge di bilancio di una delega legislativa per la predisposizione di una asta competitiva per l'assegnazione di frequenze per il potenziamento della telefonia 4G.
Approvato il matrimonio fra Wind Tre e dall’Antitrust europea grazie alla decisione di cedere alcuni asset ai francesi di Iliad.
Sono disponibili sul sito del Ministero le linee guida e i moduli, sia in italiano che in inglese, per la richiesta dell'uso temporaneo delle frequenze per impianti radio.