Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Procedimento amministrativo. La figura del soprintendente: test di efficacia per uno strumento di controllo amministrativo stragiudiziale

Attenzione: per visualizzare la notizia è necessario abbonarsi al S.I.T. di Consultmedia.

Per informazioni sulle modalità di abbonamento clicca qui.

09/09/2010 14:03
 
NOTIZIE CORRELATE
L'art. 116 c.p.a. Rito in materia di accesso ai documenti amministrativi recita testualmente: "Contro le determinazioni e contro il silenzio sulle istanze di accesso ai documenti amministrativi nonché per la tutela del diritto di accesso civico connessa all'inadempimento degli obblighi di trasparenza, il ricorso è proposto entro trenta giorni dalla conoscenza della determinazione impugnata o dalla formazione del silenzio, mediante notificazione all'amministrazione e ad almeno un contro interessato...".
Con decreto legislativo 14 settembre 2012, n. 160, è stato completato il riordino del processo amministrativo di cui alla legge 18 giugno 2009, n. 69, che fissava lo scadere del termine per l’esercizio della delega da parte dell’Esecutivo lo scorso16/09/2012.
Si conta di superare alcune “criticità” dell’attuale codice del processo amministrativo in modo che il nuovo testo “più corretto e preciso” possa essere pronto dopo l’estate.
La giustizia amministrativa dovrà rafforzare le misure di sicurezza a protezione dei dati giudiziari.