Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Provvidenze editoria: a due giorni dalla classica scadenza, le emittenti presentano in massa la domanda, nonostante la soppressione dei benefici

Attenzione: per visualizzare la notizia è necessario abbonarsi al S.I.T. di Consultmedia.

Per informazioni sulle modalità di abbonamento clicca qui.

29/03/2010 20:21
 
NOTIZIE CORRELATE
Sulla Gazzetta Ufficiale N. 304 del 30/12/2016 è stato pubblicato il D.L. 244/2016 (c.d. "Milleproroghe") recante “Proroga e definizione di termini”.
Il 30/10/2016 (NB non il 31/10/2016) scade il termine per sottoporre le domande per l’ottenimento dei contributi a favore delle emittenti radiofoniche locali, previsto dall'art. 52, comma 18, L. 448/2001 per l’anno 2016.
Il ‘caso Galileo’ è chiuso. E stavolta pare proprio che non ci sarà bisogno di abiure e, soprattutto, non serviranno 359 anni, come fu per lo scienziato. Stavolta, per la radio – perché di ‘radio Galileo’ si parla – hanno fatto prima.
Rischio perenzione senza recupero successivo dei contributi ex L. 448/2001 e DM 225/2002 per l'annualità 2005. Il termine ultimo per estinguere il fondo cade il decimo anno successivo alla domanda, quindi il prossimo 30/09/2005 e il  governo Renzi avrebbe intenzione di incamerare nelle scarne borse statali tali somme.
Le stazioni radiofoniche locali stanno finalmente ricevendo, attraverso due distinti mandati relativi a due tranche, il pagamento delle misure di sostegno per l’anno 2010 ex DM 225/2002.