Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Radio digitale: Parrot Asteroid porta l'internet in auto anche in Italia
Parrot Asteroid, nuovo modello di car radio "connessa" (è richiesta una chiavetta di connettività 3G o la connessione Bluetooth con il cellulare) che integra in un solo apparecchio un tuner AM/RDS text+/TP, una internet radio, la riproduzione MP3, la navigazione e il vivavoce bluetooth è in vendita in Italia. Della notizia, destinata presumibilmente ad avere forti ripercussioni sullo sviluppo della radio digitale con vettori alternativi al DAB+, dà conto l'amico Andrea Lawendel su Radio Passioni, che descrive Parrot Asteroid come "una autoradio molto versatile disponibile da maggio a un prezzo di 299 euro". Asteroid, come osserva Lawendel, è probabilmente "il primo modello car radio after market che utilizza il sistema operativo Android e fin dal primo mese di lancio in Italia saranno disponibili quattro applicazioni, tra cui Orange Liveradio, la piattaforma Web radio dell'operatore mobile francese Orange". Questa la scheda descrittiva del prodotto:
Facile accesso ai nuovi servizi

Parrot ASTEROID è la prima autoradio che utilizza il sistema operativo Android™. Una volta connesso al modulo GPS (in dotazione) e ad una chiavetta 3G (acquistabile separatamente) è in grado di accedere a servizi web innovativi.
 
In Italia, a partire da Maggio 2011, saranno disponibili 4 applicazioni:
 
Geo-localizzazione
 
o Mappe è un servizio di mappe capace di identificare e localizzare i punti d’interesse nelle vicinanze. Tramite la funzione zoom sull’indirizzo, l’utente può contattare in vivavoce il numero telefonico corrispondente, accedere alle informazioni riguardanti il profilo selezionato o pianificare un itinerario.
o Eco Carbu* compara i prezzi di alcune stazioni di servizio in prossimità del veicolo e permette all’utente di selezionare, in funzione dell’urgenza o del costo del carburante, la stazione più appropriata.
 
Assistenza alla guida
 
o L’applicazione iCoyote*, particolarmente adatta allo schermo dell’ASTEROID, fornisce all’automobilista aggiornamenti in tempo reale del traffico (incolonnamenti, ingorghi stradali, incidenti...) e lo allerta circa la presenza di autovelox.
 
Musica
 
o Orange Liveradio permette l’accesso a migliaia di web radio e podcast di tutto il mondo/internazionali.
 
Parrot ASTEROID è una piattaforma aperta che permette di aggiungere continuamente nuove applicazioni.
 
Riproduzione musicale multisorgente e vivavoce
 
Compatibilità multipla
 
Parrot ASTEROID permette l’ascolto di musica da varie sorgenti: chiavetta USB, iPhone/iPod, lettore MP3, scheda SD e ora anche stazioni radio web (grazie al 3G). I file musicali possono essere inviati all’autoradio anche tramite dispositivo mobile e via Bluetooth stereo A2DP. Parrot ASTEROID offre le funzionalità di un’autoradio tradizionale dotato di sintonizzatore radio AM/FM e funzionalità RDS text+.
 
Ricerca musicale vocale
 
Un apposito tasto su Parrot ASTEROID permette di attivare il riconoscimento vocale: basterà pronunciare il nome dell’artista o dell’album senza utilizzare la ricerca testuale o la ghiera rotante per navigare nel menu. Parrot ASTEROID cercherà ciò che avete richiesto in tutte le periferiche connesse.
 
Telefonia vivavoce

Compatibile con tutte le marche di telefoni cellulari dotati di Bluetooth, Parrot ASTEROID offre funzionalità avanzate di telefonia in vivavoce. Il sistema sincronizza e aggiorna automaticamente la sua rubrica telefonica quando si connette ad un telefono. Si può accedere alla rubrica senza nessuna operazione manuale, grazie al sistema di riconoscimento vocale. Il guidatore deve solamente pronunciare il nome del contatto che desidera chiamare e il sistema automaticamente compone il numero e diffonde la conversazione tramite il sistema audio dell’automobile.
 
Un design minimalista ed elegante

Con il suo nero profondo e pulsanti retroilluminati, Parrot ASTEROID si integra perfettamente con tutti gli interni.
 
La parte sinistra, removibile, è dotata di un sistema magnetico di alloggiamento per un facile e veloce inserimento del frontalino. Pulsanti discreti permettono l’accesso alle principali funzionalità vivavoce e della riproduzione musicale, mentre una ghiera rotante facilita la navigazione nel menu.
 
La parte destra è un display TFT a colori da 3.2”, che mostra nome e foto dei contatti contenuti nella rubrica telefonica, la visualizzazione delle copertine degli album, la selezione di tutti i servizi e le applicazioni disponibili, le Maps e le altre applicazioni web.
 
Dotato di formato standard 1DIN, Parrot ASTEROID si adatta alla maggior parte dei cruscotti e si installa molto semplicemente. Le molteplici connessioni - 4 porte USB, presa jack e RCA – posizionate nella parte posteriore del device, facilitano l’integrazione del prodotto.
 
Soluzioni adatte a ogni mercato
 
ASTEROID si rivolge al mercato degli accessori automotive.
Inoltre Parrot propone, alle case automobilistiche e ai produttori di componenti, il modulo FC6100, da integrare in primo impianto in ogni tipo di veicolo. Questo consente di avere di serie le stesse funzionalità di Parrot ASTEROID: telefonia in vivavoce, multi-connettività e accesso a servizi e applicazioni web.
 
Android per l’auto

Con ASTEROID, Parrot ha sviluppato la prima autoradio che si basa sul sistema operativo Android, che offre compatibilità multipiattaforma. Android corrisponde perfettamente al posizionamento dei prodotti Parrot.
Inoltre, semplificando lo sviluppo delle applicazioni, Android ha saputo attrarre un ampio numero di sviluppatori nel mondo. Questa community estremamente attiva ha già creato migliaia di applicazioni: alcune di queste potranno essere adattate e caricate su Parrot ASTEROID.
 
Prezzo e disponibilità

Parrot ASTEROID sarà disponibile a partire dal mese di Maggio 2011 al prezzo consigliato di 299€. 
 
 

 
 
 
20/04/2011 16:05
 
NOTIZIE CORRELATE
"Con una decisione che segue di poco l'avvio della procedura di parziale switch-off dell'FM in Norvegia, anche la Svizzera annuncia la procedura di revisione del testo dell'ordinanza sulla radiotelevisione (ORTV), da parte del Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC).
Negli Stati Uniti, la radio online è la seconda attività più comune nelle app dei dispositivi mobili con il 15% del tempo speso, seconda solo ai social network con il 29% e più diffusa dei giochi con l’11%.
Siamo al delirio: per (tentare di) risolvere il problema dell'insufficienza delle frequenze per lo sviluppo della radiodiffusione sonora in tecnica digitale terrestre (DAB+), Giacomelli inventa la riassegnazione della banda VHF aprendo la porta ad un ginepraio di ricorsi giudiziari da parte di network provider DTT che nell'ultimo quadrimestre 2016 si sono visti assegnare proprio le frequenze che lui vorrebbe ora ridistribuire.
"Sarà convocato a breve dal Sottosegretario alle Comunicazioni, Antonello Giacomelli un Tavolo per il rilancio del digitale radiofonico e per il riordino delle frequenze, a sostegno di un comparto mai così innovativo come in questa stagione ma che ha necessità di impulsi positivi per una evoluzione tecnologica e industriale".
Un altro anno è passato e la radio digitale terrestre in Italia (così come in molti altri paesi europei) rimane poco più di un intento. Così, mentre il broadcasting IP sta galoppando un po' ovunque, da noi si assiste alla lotta con armi spuntate per la destinazione del canale 13, considerato come l'illusoria soluzione alla ventennale empasse di una tecnologia che, dopo oltre 30 anni dalla sua presentazione, non è ancora riuscita ad affermarsi.