Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Radio, interferenze internazionali. Programmata supercampagna misure coordinata

La DGPGSR/IV del Ministero dello Sviluppo Economico ha incaricato vari Ispettorati di esperire tre campagne di misure, in data 13-17 aprile, 11-15 maggio e 8-12 giugno 2015, finalizzate a rilevare le emissioni di stazioni estere della Slovenia e Croazia.
La Direzione Generale ha precisato che "le misure dovranno essere fatte in uno o più siti di misura idonei, il più possibile schermati verso l'Italia ed in visibilità verso l'estero" con la fattiva collaborazione delle emittenti, onde procedere alla misure con il momentaneo spegnimento degli impianti ubicati in territorio italiano. In ragione di quanto sopra, l'I.T. Emilia Romagna ha esteso anche a questo periodico un invito rivolto agli operatori "a fornire, ove possibile, la massima collaborazione, data la possibilità di inserire tali rilievi come vincoli di norme italiane". L'organo territoriale di Bologna ha spiegato che "per ogni sessione di misure si dovrà procedere con due giornate, nelle quali effettuare i rilievi di metà banda FM ciascuna: 88 - 98,5 MHz e 98,6 - 108 MHz", invitando le concessionarie italiane "a comunicare per tempo la propria disponibilità ad effettuare gli spegnimenti, per il tempo strettamente necessario alla rilevazione delle frequenze estere, dei propri impianti ubicati in siti radioelettrici interessati". Secondo l'I.T.E.R. possono ricadere in tale casistica le postazioni di montagna della provincia di Rimini, Forlì-Cesena, Ravenna e la postazione di Monte Grande/Monte Calderaro. (M.L. per NL)
02/04/2015 10:04
 
NOTIZIE CORRELATE
Come già reso noto in altro articolo anticipativo, il Parlamento europeo, il Consiglio UE e la Commissione europea hanno rconcluso il 14/12 un accordo politico su un approccio coordinato a livello di Unione Europea per l’uso della banda 700 MHz (694-790 MHz) e UHF (470-790 MHz). L’accordo si basa sulla proposta di decisione presentata dalla Commissione nel febbraio scorso.
I giornalisti, tecnici ed impiegati delle emittenti televisive locali del gruppo Spallanzani di Reggio Emilia, Rete7 ed È Tv Marche (controllata), da due mesi senza stipendio ed a rischio chiusura, hanno indetto per la giornata di oggi uno sciopero di 4 ore con manifestazione di protesta davanti la sede della proprietà.
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha resto noto che a conclusione del procedimento di revisione avviato, sulla base delle osservazioni formulate da alcuni operatori, sono state apportate variazioni alla graduatoria di assegnazione delle frequenze televisive locali della Regione Emilia Romagna di cui alla determina pubblicata sul sito il 14 luglio 2015.

Continua la pubblicazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico delle graduatorie regionali relative ai fornitori di servizi di media audiovisivi, per il servizio televisivo digitale terrestre, oggetto dal Bando del 02/05/2016.
Ricordiamo che le graduatorie individuano i soggetti che avranno diritto di essere trasportati, alle condizioni dei listini

Continua la pubblicazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico delle graduatorie regionali e degli aggiornamenti relativi ai fornitori di servizi di media audiovisivi, per il servizio televisivo digitale terrestre, oggetto dal Bando del 02/05/2016.