Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Radio, terremoto Emilia: l'intensa attività di supporto delle emittenti locali alla popolazione in difficoltà
Dopo le forti scosse a ripetizione che da ieri mattina hanno colpito l’Emilia e sono state avvertite in tutto il Nord Italia, tutte le reti radiotelevisive nazionali hanno rivoluzionati i palinsesti per seguire gli sviluppi del sisma.
Le notizie, oltre che sui canali all news, vengono diffuse attraverso edizioni straordinarie dei notiziari e da "speciali" sull'argomento. Nel dettaglio, Radio 1 ha annullato tutte le trasmissioni in programma per lasciare spazio a un lungo filo diretto con l’emergenza terremoto grazie a collegamenti minuto per minuto e agli interventi degli esperti, mentre anche le reti Due e Tre RAI hanno innestato nel palinsesto un'informazione dedicata. Attenzione particolare anche da parte di Radio 24 e RTL 102,5 e aggiornamenti dalle altre radio nazionali. Alle emittenti locali della bassa padana va però il merito di tenere insieme in questi giorni la popolazione sconvolta dal terremoto. La valenza del medium si misura specialmente nelle emergenze ed in questi casi la radio si dimostra immancabilmente lo strumento informativo più adatto per la sua duttilità e diffusione. Ascoltiamo dall’autoradio Radio Bruno, la stazione locale di Carpi che trasmette in diretta notizie non stop da uno studio mobile allestito in un furgone. E' un intervallarsi di voci, di emozioni, con il lungo filo che prosegue nella notte. Ora ai microfoni ci sono Laura Devitis e Roberto Trapani, rauchi per la diretta con gli occhi rossi per la fatica e l'emozione: "Un Sms solidale al numero 45500. Grazie sì, allora, alla Festa dell’Unità di Limidi, cena gratis. Un centro soccorso al campo Motocross, grazie. Serve acqua minerale a Sassuolo? Al Circolo Graziosi si mangia? Come signora? Cinque anziane abbandonate a Mirandola, sono in strada in vestaglia senza acqua? Ci sembra strano, verifichiamo…". Stanchi e distrutti dalla fatica, dal susseguirsi delle scosse e dalle notizie che ora dopo ora sono sempre più drammatiche, gli speaker ringraziano chi ha cercato di aiutare la popolazione. Dalle prime luci dell'alba altre voci ci raccontano il dramma. E lo fanno col cuore. (R.R. per NL)
 
30/05/2012 17:19
 
NOTIZIE CORRELATE
Il Consiglio dei Ministri, riunitosi in data odierna, 24/03/2017, ha approvato, in esame preliminare, il nuovo Regolamento ai sensi della Legge 28/12/2015, n. 208 (legge di stabilità 2016) per la disciplina relativa ai contributi pubblici a sostegno delle emittenti televisive e radiofoniche locali.
E' tragicamente scomparso oggi a Mazara del Vallo (Tp) Giuseppe Romeo, tecnico delle tlc ed ex editore radiofonico siciliano. Romeo stava lavorando insieme al collega Vincenzo Miraglia, rimasto gravemente ferito, su un traliccio di telecomunicazioni, dove era imbragato, che è rovinosamente caduto dopo aver ceduto alla base per ragioni da verificare.
La stazione interregionale Radio Millennium, edita dalla milanese Elite srl, ha aquistato dall'emittente Radio Stella FM di Porlezza (Co), cinque impianti FM facenti servizio sulle province di Como, Lecco e sulla Svizzera Italiana.
Radio Juke Box Lombardia (edita da Cominvest s.r.l.) ha ceduto a One Dance (edita da Radio Lago Uno s.r.l., gruppo Number One) quattro impianti FM a 101,500 MHz nelle province di Como e Lecco.
Nel viaggio tra le emittenti italiane assistite da Consultmedia (struttura di competenze a più livelli collegata a questo periodico), ci spostiamo questa volta in Piemonte, precisamente nella "Provincia granda", a Cuneo.