Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Rcs, Cairo ha comprato il 2,8%. «Entro in punta di piedi, sono indipendente». Proprietario de La7: «Sono un editore puro, credo nella Rizzoli. Dietro di me? Non c’è nessun altro»
 
Urbano Cairo, proprietario di La7 e patron del Torino calcio, è entrato in Rcs, il gruppo del Corriere della Sera, con una quota del 2,8%.
«È una piccola partecipazione, circa il 2,8%, l’operazione di un editore puro che crede nell’editoria: ho voluto dare un contributo anch’io» ha detto l’imprenditore piemontese. «Entro in punta di piedi, con molto rispetto per chi c’è già» ha aggiunto. «Ho comprato azioni di Rcs perché sono affezionato alla Rizzoli: ho iniziato la mia attività di imprenditore proprio con una concessione pubblicitaria di Tv Sette e Io Donna» ha commentato ancora Cairo. Sulle ipotesi di intesa o vicinanza ad altri soci, l’editore ha replicato: «Sono indipendente come sempre e non sono stato spinto da nessuno. Le scelte le faccio da solo. Questa è stata una scelta spontanea che mi faceva piacere». Le azioni, 12 milioni di titoli, sono state rilevate «a titolo personale e non con la Cairo Communication». «Ho acquistato diritti in asta vedendo un’ opportunità e alcune azioni le ho comprate sul mercato», ha spiegato. Cairo non ha escluso un incremento della quota in futuro: «Per adesso ho comprato poco meno del 3%, non so cosa farò». (fonte Corriere.it)
18/07/2013 19:24
 
NOTIZIE CORRELATE
Cairo Editore ha registrato, nel 2016, una crescita del 7% (rispetto al 2015) in termini di raccolta pubblicitaria proveniente dalle testate del gruppo, per un totale di 27,6 mln di euro (nel 2015 sono stati invece 25,8 mln).
L’Effetto Sanremo, ossia il picco di ascolti che Rai 1 registra durante il Festival, consegna al primo canale nazionale la cima della classifica dello share (17,61%) riferito alla prima serata di febbraio 2017 e al target “commerciale” di utenti tra i 15 e i 54 anni.
Valorizzare gli ascolti in netta crescita e migliorare il fatturato: questo è l’obbiettivo di Urbano Cairo per quanto riguarda il 2017.
Tempi d’oro per Urbano Cairo e la sua La7, che godono dei risultati derivanti dall’aver scommesso sull’informazione e l’approfondimento politico nel disegnare il proprio palinsesto.
Un ottobre d’oro per Canale 5 che, con uno share nelle 24 ore del 16,80%, supera Rai 1 (15,8%) grazie ad alcune prime serate di successo (come il Grande Fratello Vip) e al palinsesto nella fascia pomeridiana.