Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Rtv, elettrosmog. San Silvestro (Pe): dopo annullamento piano frequenze da TAR, Comune e Regione avviano filiera per delocalizzazione

Riunione, oggi pomeriggio a Palazzo di Città, sul recente pronunciamento del Tar del Lazio in merito al ricorso della società Rai e Rai way contro da Delibera dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.
All’incontro erano presenti il sindaco Marco Alessandrini, l’assessore alla delocalizzazione delle antenne di San Silvestro Laura Di Pietro, il presidente del Consiglio Comunale Antonio Blasioli, una delegazione del comitato No Elettrosmog di San Silvestro guidata da Mariano D’Andrea, e il presidente della Regione Luciano D’Alfonso. “Con la recente sentenza, il Tar Lazio annulla la delibera dell’autorità delle Comunicazioni, con cui nel 2012 l’organismo aveva disegnato il Piano delle Frequenze – riferiscono il sindaco Marco Alessandrini, l’assessore alla delocalizzazione Laura Di Pietro e il presidente del Consiglio Comunale Antonio Blasioli – Il piano indica, regione per regione, i siti idonei per l’istallazione di antenne televisive. In quello adottato nel 2012 San Silvestro non era sito di Piano e quindi era una pietra miliare da cui partire per la delocalizzazione. Inoltre nel ricorso per motivi aggiunti, viene toccata anche l’ordinanza del 2008 con cui l’allora Presidente della Regione Del Turco aveva ordinato la delocalizzazione”. Caduto il Piano delle frequenze del 2012 e quello successivo del 2014, caduta l’ordinanza del Presidente della Regione che imponeva le delocalizzazione, cosa può fare oggi il Comune di Pescara? Un percorso concreto di filiera istituzionale con la Regione Abruzzo, è la risposta dell’amministrazione comunale, “entrambi animati dal desiderio di portare a termine un atto inattaccabile e di sollecitare i Ministeri competenti alla delocalizzazione”. “Per questo oggi al Presidente D’Alfonso”, riportano Alessandrini, Blasioli e Di Pietro, “abbiamo chiesto di favorire un incontro tra la struttura comunale e i dirigenti del Settore Ambiente della Regione Abruzzo e poi ancora con il Sottosegretario allo Sviluppo Economico Antonello Giacomelli per verificare la correttezza della procedura, che prevede di: dotare tutte e quattro le Province di un Piano dell’emittenza radiotelevisiva, predisporre un Piano di risanamento del sito di San Silvestro, ripresentare in Consiglio la delibera di indirizzo che si esprime contro l’inserimento del sito di San Silvestro nel Piano Nazionale delle frequenze a cura dell’assessorato alla delocalizzazione delle antenne e chiedere quindi alla Regione, al termine di questa procedura, di attivarsi verso il MISE e il Ministero dell’Ambiente per la definitiva delocalizzazione”. (City Rumors)
19/10/2015 18:38
 
NOTIZIE CORRELATE
Molise Tv "Gruppo Italmedia" ha acquisito Trsp - Tele Radio San Pietro di Vasto, emittente televisiva a carattere religioso visibile sul ddt in Abruzzo Molise Campania e Puglia.
Continua la pubblicazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico delle graduatorie regionali e degli aggiornamenti relativi ai fornitori di servizi di media audiovisivi, per il servizio televisivo digitale terrestre, oggetto dal Bando del 02/05/2016.
Continua la pubblicazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico delle graduatorie regionali e degli aggiornamenti relativi ai fornitori di servizi di media audiovisivi, per il servizio televisivo digitale terrestre, oggetto dal Bando del 02/05/2016.
Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 252 del 27/10/2016 il decreto del 05/10/2016 del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare recante l’approvazione delle “linee Guida sui valori di assorbimento del campo elettromagnetico da parte delle strutture degli edifici”.
Continua la pubblicazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico delle graduatorie per il rilascio dei diritti d’uso di frequenze attribuite a livello internazionale all’Italia -  c.d. frequenze coordinate -  non assegnate ad operatori di rete nazionali per il servizio televisivo digitale terrestre, a conclusione delle procedure  avviate con i bandi pubblicati il 02/05/2016.