Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Storia della radiotelevisione privata italiana. Milano: 86 anni fa trasmetteva Radio Flori
In Italia la prima stazione radiofonica sperimentale nasce a Milano nel 1923 per mezzo di Erminio Donner Flori, che, interessato a tutte le nuove tecnologie, realizza nella propria casa un laboratorio sperimentale di radiotecnica.
La stazione “Radio Flori”, assemblata con apparecchi industriali (foto) e completa di una grande antenna sul tetto, viene impiegata nel 1923 per trasmettere parole e musica suonata con un grammofono. Ancora non esistono emittenti pubbliche, ne' private. Ma un decreto del regime fascista stabilisce che l’impianto e l’esercizio dell'attività di radiocomunicazione sono riservati allo Stato. E' dunque vietato trasmettere, ma anche possedere un semplice ricevitore per captare le emittenti straniere. L’iniziativa di quella che fu, a tutti gli effetti, il primo vero e proprio pioniere dell’etere italiano è quindi immediatamente bloccata (le apparecchiature di Flori sono oggi presenti al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano, al quale sono state donate nel 1955). Due anni dopo, esattamente il 10 maggio 1925, viene attivata “Posto Zero”, la prima radiostazione organizzata di broadcasting di Milano per mezzo dei radioamatori Boschetti, Gnesutta, De Angelis, Pagliari e Pugliese, alla quale abbiamo già dedicato spazio in questa rubrica. Al termine della prima trasmissione l’annunciatore chiede agli eventuali ascoltatori di recarsi, di lì a 30 minuti, in un bar del centro. Detto e fatto: nel giro di pochi minuti oltre 50 entusiasti radioamatori si radunano nel locale. Ma tutto finisce lì. Se ne sarebbe riparlato solo cinquanta anni dopo. (Ruggero Righini per NL) 
19/12/2009 08:49
 
NOTIZIE CORRELATE
La stazione interregionale Radio Millennium, edita dalla milanese Elite srl, ha aquistato dall'emittente Radio Stella FM di Porlezza (Co), cinque impianti FM facenti servizio sulle province di Como, Lecco e sulla Svizzera Italiana.
Radio Juke Box Lombardia (edita da Cominvest s.r.l.) ha ceduto a One Dance (edita da Radio Lago Uno s.r.l., gruppo Number One) quattro impianti FM a 101,500 MHz nelle province di Como e Lecco.
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha reso noto che, a conclusione del procedimento di revisione avviato, sulla base delle osservazioni formulate da alcuni operatori, nonché in ottemperanza alla sentenza del TAR LAZIO n. 09658/2016 a favore di Publimagic srl (ora Quenza spa) sono state apportate variazioni alla graduatoria di revisione delle frequenze televisive locali della Regione Lombardia di cui alla determina pubblicata sul sito il 13/07/2015 e modificata in data 25/11/2015.
Per la prima volta a Busto Arsizio un mostra che documenta la nascita delle televisioni private. Dal 19 novembre al 3 dicembre 2016 lo spazio polifunzionale di Bottega Artigiana in via Zappellini, 4 ospiterà una rassegna dedicata alle due televisioni nate, l’una a Busto Arsizio e l’altra a Legnano, che hanno fatto la storia dell’emittenza privata italiana: TeleAltoMilanese e Antenna3 Lombardia.