Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Terremoto Emilia Romagna. Radio Bruno: da emittente commerciale a stazione di servizio
Per continuare a tenere compagnia ai propri ascoltatori in sicurezza, i tecnici della superstation Radio Bruno di Carpi (ricevibile In Emilia Romagna, Toscana, e parte di Liguria, Lombardia, Veneto, Marche e Sardegna) hanno allestito una postazione mobile, proprio sotto la sede di Via Nuova Ponente.
Nel lembo di terra ferita tra Correggio e Cento, tra Modena e Mirandola, la voce degli speaker della "radio dei due mari" è una sorta di balsamo per molti ascoltatori. Nel flusso della diretta si alternano gli speaker, le raccomandazioni della protezione civile, i racconti dei grandi e piccoli problemi dei cittadini che chiedono e offrono aiuto attraverso telefono, e-mail e sms. Un lavoro encomiabile, come ha spiegato Clarissa Martinelli, dello staff di Radio Bruno: "Nel giro di poche ore siamo tornati a trasmettere in uno studio confortevole, coperti da un gazebo, con i computer e tutte le nostre attrezzature. La popolazione ha bisogno del nostro contributo, di essere aggiornata, ha bisogno di confrontare le proprie esperienze. In questo momento, la funzione più utile per una radio, qui, è mettere in contatto le persone generose con quelle bisognose. Naturalmente cerchiamo di trasmettere anche musica, proviamo a distrarre, a portare per qualche istante le menti altrove. E' un modo per mettere a disposizione il nostro senso di vicinanza, di appartenenza e di identità. Noi siamo qui. In questo momento più che mai come semplice radio di servizio". (R.R. per NL)
 
01/06/2012 06:50
 
NOTIZIE CORRELATE
I giornalisti, tecnici ed impiegati delle emittenti televisive locali del gruppo Spallanzani di Reggio Emilia, Rete7 ed È Tv Marche (controllata), da due mesi senza stipendio ed a rischio chiusura, hanno indetto per la giornata di oggi uno sciopero di 4 ore con manifestazione di protesta davanti la sede della proprietà.
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha resto noto che a conclusione del procedimento di revisione avviato, sulla base delle osservazioni formulate da alcuni operatori, sono state apportate variazioni alla graduatoria di assegnazione delle frequenze televisive locali della Regione Emilia Romagna di cui alla determina pubblicata sul sito il 14 luglio 2015.

Continua la pubblicazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico delle graduatorie regionali relative ai fornitori di servizi di media audiovisivi, per il servizio televisivo digitale terrestre, oggetto dal Bando del 02/05/2016.
Ricordiamo che le graduatorie individuano i soggetti che avranno diritto di essere trasportati, alle condizioni dei listini

Continua la pubblicazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico delle graduatorie regionali e degli aggiornamenti relativi ai fornitori di servizi di media audiovisivi, per il servizio televisivo digitale terrestre, oggetto dal Bando del 02/05/2016.
Continua la pubblicazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico delle graduatorie per il rilascio dei diritti d’uso di frequenze attribuite a livello internazionale all’Italia - c.d. frequenze coordinate - non assegnate ad operatori di rete nazionali per il servizio televisivo digitale terrestre, a conclusione delle procedure avviate con i bandi pubblicati il 02/05/2016.