Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
TI Media: Stella; pareggio slitta, su partner decide Telecom
La previsione di raggiungimento del pareggio per Telecom Italia media slitta di un anno. Lo ha affermato l’amministratore delegato di Ti Media, Giovanni Stella.
Il manager ha spiegato che “purtroppo il pareggio contabile (cioé nel risultato prima degli oneri finanziari, Ndr), si sposta in avanti di un anno (era previsto positivo a fine 2013, Ndr) e con esso anche il cash break even”, che era previsto in nero a fine 2012. Di questo argomento “ne parleremo più diffusamente il 20 marzo” prossimo, alla presentazione dei risultati definitivi del 2011, quando sarà concluso anche un aggiornamento del piano industriale, ha aggiunto Stella durante la ‘conference call’ con gli analisti finanziari dopo l’approvazione dei dati preliminari dell’anno scorso. A proposito invece dell’ipotesi di un partner societario per Ti Media, l’amministratore delegato ha risposto a una domanda affermando che “ho passato da dicembre a tutto febbraio su simulazioni, scenari e ipotesi, ma la scelta non dipende da me, bensì da Telecom Italia: aspetto indicazioni per applicarle”. A proposito infine del ‘beauty contest’ per l’assegnazione delle frequenze Stella, che ha comunicato di aver inviato una lettera al ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, spera che “le frequenze non vadano ai soliti noti e ai soliti amici”. (ANSA)
 
 
23/02/2012 07:41
 
NOTIZIE CORRELATE
Cairo Editore ha registrato, nel 2016, una crescita del 7% (rispetto al 2015) in termini di raccolta pubblicitaria proveniente dalle testate del gruppo, per un totale di 27,6 mln di euro (nel 2015 sono stati invece 25,8 mln).
L’Effetto Sanremo, ossia il picco di ascolti che Rai 1 registra durante il Festival, consegna al primo canale nazionale la cima della classifica dello share (17,61%) riferito alla prima serata di febbraio 2017 e al target “commerciale” di utenti tra i 15 e i 54 anni.
Come si evolve la società e l’economia nell’era digitale? Questa la domanda fondamentale cui cerca di rispondere il Digital economy and society index (Desi) pubblicato dalla Commissione Europea.
L’Italia è ultima in termini di evoluzione digitale della propria economia: lo dice il rapporto Digital Economy Society Index, presentato recentemente a Bruxelles.
Secondo quanto riportato dal Sole24ore, Viacom Networks sarebbe intenzionata a riportare Mtv sul digitale terrestre. Il canale prescelto dovrebbe essere il numero 49, ora di proprietà del gruppo americano Scripps Networks, il quale intenderebbe spostare il proprio business sul LCN 33 (rilevato la scorsa estate dalla sfortunata Agon Channel).