Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Tlc. VimpelCom: Lunder, molto ottimisti su Wind e Italia
"Siamo molto ottimisti per quanto riguarda Wind e il mercato italiano. Abbiamo ottenuto buone frequenze 4G in Italia, dove si sviluppera' un mercato avanzato dei dati".
Lo ha affermato Jo Lunder, amministratore delegato di VimpelCom, neo proprietario di Wind, in un'intervista concessa a Dow Jones Newswires a margine della conferenza Morgan Stanley Telecom, Media & Technology di Barcellona. Lunder si e' dichiarato convinto che la controversa acquisizione di Wind Telecomunicazioni, rilevata nell'ambito dell'operazione che ha interessato parte degli asset di telecomunicazioni del magnate egiziano Naguib Sawiris, dara' i suoi frutto nel lungo termine. Il manager, convinto che la zona euro non si dissolvera', ha poi parlato dei problemi attuali dell'Italia. "Lavoriamo secondo lo scenario e l'ipotesi che l'Italia risolvera' i suoi problemi. E' la settima maggior economia al mondo e nel nord Italia sta crescendo piu' velocemente di altri attraenti paesi europei", ha affermato Lunder, non escludendo, comunque, la possibilita' di lasciare il mercato italiano nel caso di ricezione di un'offerta interessante. (MF Dow Jones)
 
19/11/2011 07:49
 
NOTIZIE CORRELATE
Agcom diffida Wind e Tre (recentemente fusesi in un’unica società) dal consentire agli utenti l’utilizzo di due servizi streaming di proprietà senza consumare il traffico dati previsto dal piano di abbonamento.
Il nuovo operatore telefonico Wind Tre Spa (società con amministratore delegato Maximo Ibarra, creatasi dall’unione di Wind Telecomunicazioni e H3G) chiude il proprio bilancio 2016 in bellezza: con un fatturato di 6.491 milioni di euro, una percentuale di crescita in termini di ricavi del 3,1% e una liquidità di cassa di un miliardo di euro.
Gli Stati Uniti hanno ultimato l’asta per la cessione delle frequenze nella banda 600 MHz dagli operatori televisivi alle telco: il guadagno è stato praticamente un quarto rispetto alle previsioni ma l’asta dà il via allo sviluppo del 5G.
Ha oggi tre giorni di vita la Wind Tre Spa, azienda nata dalla fusione di Wind e 3 divenuta effettiva il 31/12/2016, e primo operatore del settore mobile con 31 mln di utenti attivi.
Il Governo ha bisogno di soldi e per ottenerli pensa di proporre al Parlamento l'inserimento nella nuova legge di bilancio di una delega legislativa per la predisposizione di una asta competitiva per l'assegnazione di frequenze per il potenziamento della telefonia 4G.