Home
HomeRedazioneS.I.T.Archivio Newsletter NLArchivio S.I.T.PubblicitàLink utiliContatti
 
Notizie EditoriaNotizie Giurisprudenza e NormativaNotizie Radio e TVNotizie WebNotizie VarieRaccolta EditorialiSpeciali NL
Tv analogica: ascolti in calo. Digitale terrestre e satellite diventano protagonisti del piccolo schermo
Secondo i dati riportati dal quotidiano ItaliaOggi, gli ascolti televisivi su DTT, satellite e IPTV – Internet Protocol Television, la televisione su Internet – hanno superato quelli in via analogica.
Dalle elaborazioni fornite da Nielsen, infatti, si evince che il totale degli ascolti in Italia nel mese di marzo (dal 28/02 al 03/04) è ripartito tra un 48% di share per la televisione analogica, 35,7% per il digitale terrestre e 15,1% per quella satellitare. Già nel mese di febbraio avevamo assistito al primo sorpasso: la televisione digitale (comprensiva di tutte le piattaforme: DTT, satellitare e IPTV) registrò una quota di consumo pari al 51,2% sul totale degli ascolti, lasciando il resto alla tv tradizionale. Inoltre, malgrado il periodo di fermo subito dalle trasmissioni a contenuto politico in vista delle elezioni regionali e provinciali, l’audience del mese di marzo risulta comunque stabile. A parte Raiuno che, con la cancellazione del programma Porta a Porta, ha registrato un brusco calo del 30% degli ascolti rispetto al mese precedente, le altre reti Rai rimangono stabili anche con l’assenza di programmi quali Annozero e Ballarò. Mediaset dal canto suo non accusa cali, anzi, trae vantaggio dalla situazione in cui versa la concorrente e con show come Zelig e Amici resta a buoni livelli di ascolti. Per ciò che attinge Sky, infine, il calcio rimane il suo punto di forza, anche se Mediaset Premium (DTT) è ormai un’avversaria diretta della piattaforma (Sat) di Murdoch. È tuttavia da sottolineare che l’imminente switch-off del nord Italia, che si concreterà entro fine anno, determinerà lo disattivazione della tv analogica per quasi tutte le regioni, portando il 70% della popolazione italiana alla visione in DTT. (M.C. per NL)
21/04/2010 13:52
 
NOTIZIE CORRELATE
Si delineano i contorni dell'operazione Mediaset-Retecapri con la quale il Biscione ha acquisito il canale 20 del digitale terrestre televisivo.
Seguendo un trend ormai consolidato che vede l'integrazione delle piattaforme distributive dei contenuti radiofonici anche sui device tv (smart e DTT) in considerazione che la maggioranza degli utenti non dispone più di apparati riceventi FM casalinghi (sicché la fruizione domestica del medium può avere luogo solo attraverso tv, pc o smartphone), Radio Sportiva sbarca sul digitale televisivo terrestre.
Sony approda sulla tv italiana free to air: è recente l’annuncio, infatti, del raggiungimento di un accordo con la TBS di Costantino Federico per la cessione degli lcn 45 e 55, qui quali probabilmente andranno Axn ed Axn Sci-Fi.
Secondo quanto riportato dal Sole24ore, Viacom Networks sarebbe intenzionata a riportare Mtv sul digitale terrestre. Il canale prescelto dovrebbe essere il numero 49, ora di proprietà del gruppo americano Scripps Networks, il quale intenderebbe spostare il proprio business sul LCN 33 (rilevato la scorsa estate dalla sfortunata Agon Channel).
Nessun cambio di orientamento della DGSCERP del Ministero dello Sviluppo Economico a riguardo dell’affitto di ramo d’azienda di un'autorizzazione di fornitura di servizi di media audiovisivi con annesso logical channel number (LCN).